DIE OBAMA GENDER XXX GAY PORN NUCLEAR WORLD WAR



youtube Sodoma 666 ] possibile che nessun commento di questo canale "kingxkingdom" ti debba piacere? [ FROM ] https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion IO NON SONO VOLGARE CON LE DONNE E CON I GAY NEANCHE SONO LE TROIE.. EPPURE, QUESTO ARTICOLO è UNA MINACCIA! io posso capire tante cose, di prudenza, di opportunità, ma, questa non la capisco!
ISLAMICI E FARISEI FIGLI DEL DEMONIO, MESSI entrambi da PARTE: ENTRAMBI puniti: PER IL GRANDE GIORNO DELL'IRA DI DIO! ] anche perché abolire la sharia e fare lo Stato laico, non signica accogliere la cultura occidentale: o tutte le perversioni sessuali dei GENDER DARWIN SODOMA OBAMA la bestia e il suo anticristo, ma, questa è la verità gli islamicii sono i figli del demonio e gli piace uccidere: i cristiani in tutto il mondo!
=========
NESSUNO CONDANNA IL NAZISMO DELLA SHARIA ] [ Obama ha paura di perdere suoi alleati della LEGA ARABA, perché ha deciso di distruggere la Russia e la CINA: nella guerra mondiale nucleare, che serve soltanto, a Rothschild per rigenerare un nuovo ciclo monetario usurocratico, Putin ha paura di perdere l'IRAN, ISRAELE è una troia con le gambe aperte a chi meglio paga, e quindi nessuno denuncia il nazismo della SHARIA, ed il VATICANO di chi ha paura? E DI ME NESSUNO HA PAURA? LO GIURò: è DI ME CHE VOI DOVRETE AVERE PAURA, PERCHé A VOI DELLE PERSONE INNOCENTI, come, di TUTTI MARTIRI CRISTIANI che muoiono per la vostra merda di anime dannate? a voi NON IMPORTA NIENTE!
============
MY HOLY JHWH PER ME è COME UNA MAMMA TIGRE CHE DICE: "IL MIO CUCCIOLO UNIUS REI RIUSCIRà A SBRANARE LA SUA PREDA NWO 666?" e questo deve da tutti essere compreso io sono l'aspetto politico della 12 Tribù di ISRAELE, l'unico regno politico di Dio che potrebbe comparire su questo pianeta! è fisiologico per me convertire con l'amore, e per gli ostinati distruggere con la violenza i ribelli!
ACTUNG ] [ 11/09; 13/11; il NWO 666 FMI: gufo JaBullOn: potrebbe scegliere come data simbolica: il 31/12, per compiere un prossimo clamoroso attentato islamico!
==========
OBAMA 666 SPA NWO XXX PORNO fed BCE SPA FMI: rothschildd bildenberg il gufo NWO, gela Hollande e dice: "no ad attacchi di terra contro ISIS!" ma, lui chi si crede di essere quel Sodoma Gender lobby culto satana?
=========
DISTRUGGERE LA LEGA ARABA ED ISOLARE GLI USA DI SATANA è UN NOSTRO IMPERATIVO CATEGORICO! ] [ J'accuse di Putin: ISIS riceve finanziamenti da 40 Paesi, compresi membri del G20. Durante il vertice del G20 di Antalya, la Russia ha dato esempi di come persone fisiche di 40 Paesi, compresi membri del G20, riescano a finanziare ISIS. Lo ha dichiarato il presidente Vladimir Putin intervenendo nella fase finale del vertice internazionale. "Ho presentato esempi, relativi ai nostri dati, sul finanziamento da parte di persone fisiche a beneficio di ISIS. Come da noi stabilito, i fondi provengono da 40 Paesi, in particolare da alcuni membri del G20, — ha sottolineato il presidente russo. Secondo Putin, il tema della lotta contro il terrorismo è stato uno dei fondamentali al vertice del "G20". Allo stesso tempo è stato affrontato il tema dell'implementazione della risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, che è stata approvata su iniziativa della Russia, con lo scopo di impedire il finanziamento del terrorismo, nonché l'eliminazione del contrabbando di oggetti artistici, che i terroristi hanno preso dai musei dei territori occupati: http://it.sputniknews.com/mondo/20151116/1554044/Terrorismo-Russia-ONU-Sicurezza-Arte-Contrabbando.html#ixzz3rjWhA6Bx
DISTRUGGERE LA LEGA ARABA ED ISOLARE GLI USA DI SATANA è UN NOSTRO IMPERATIVO CATEGORICO! ] [ in Italia ogni paese, ed ogni quartiere di Città ha la sua Mafia, a Bari si uccide, ormai, una persona ogni settimana! Renzi, “l’Italia ha vinto la mafia e può risolvere tutte le sfide” 19:07 16.11.2015URL abbreviato: 22654012 ] MATTEO RENZI è UNA TRUFFA TOTALE! è UN VIGLIACCO SENZA LE PALLE! il sistema massonico di: DEMO PLUTO GIUDAICO MASSONE: violazione, alto, tradimento furto sovranità monetaria, ha bisogno di relativismo, pensiero unico massonico dominante, mafia, corruzione, lobby massoniche, ecc.. certo ci volle il fascismo per stanare gli usurai! e fu soltanto colpa di Hitler se il fascismo prese una piega antisionista! Il premier Matteo Renzi ha lasciato la sede del summit del G20 per rientrare in Italia dopo avere cancellato l'incontro bilaterale col presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, per problemi di agenda. Nella conferenza stampa ai margini del G20, il premier italiano ha sottolineato che "la sfida del terrorismo è molto grande, drammatica. I terroristi stanno colpendo i luoghi simbolo della nostra identità. Come si risponde? Non certo con un atto d'istinto, occorre essere molto determinati, duri, noi saremo totalmente pronti a esprimere questa determinazione e questa tenacia ma occorre anche avere l'intelligenza, la saggezza e l'equilibrio di parlare alla nostra gente e di dire che questa non è una questione che si risolve con uno schiocco delle dita. Chi ha in mente soluzioni semplicistiche non si rende conto di creare solo illusioni. Dunque occorre una strategia. Occorre dire che il terrorismo è in varie parti del mondo, occorre avere un approccio complessivo". Renzi ha rimarcato positivamente "il principio italiano di riportare la Russia al tavolo della discussione, il che sta finalmente portando qualche risultato. Questo — ha però avvertito — non vuol dire delegare alla Russia la risoluzione dei problemi ma riuscire tutti insieme ad avere una strategia seria. occorreranno mesi o forse anni per risolvere questo problema. E non crediamo nemmeno alle banalizzazioni di chi dice che arrivano troppi migranti. Nessuna sottovalutazione, massimi controlli: l'Italia è impegnata, abbiamo fatto quasi 60mila controlli". Nel finale il premier ha aggiunto che "l'Italia è un grande Paese, in condizione di risolvere tutte le sfide, anche quelle più drammatiche. L'Italia, secondo Renzi, ha vinto il terrorismo interno, la mafia, e perciò è in condizione di affrontare una sfida difficilissima. Ma la sfida più grande è vincere la paura": http://it.sputniknews.com/italia/20151116/1555192/Renzi-Italia-vinto-Mafia-G20.html#ixzz3rjXPJUKn
DISTRUGGERE LA LEGA ARABA ED ISOLARE GLI USA DI SATANA è UN NOSTRO IMPERATIVO CATEGORICO! ] [ PERCHé HAMAS E OLP SONO TERRORISTI SHARIA LEGALI? Mo: Israele, Movimento islamico dichiarato 'illegale' E' la Frazione Nord dello sceicco Raed Salah. TEL AVIV - Il governo israeliano ha dichiarato ''illegale'' il Movimento islamico (Frazione Nord) dello sceicco Raed Salah. Le sue attivita' sono da ora vietate perche', secondo il ministro della Sicurezza interna Ghilad Erdan, ha ''fomentato violenze e atti di terrorismo''.  ] E PERCHé IN 66 ANNI ISRAELE (666 ROTHSCHILD SPA NWO ) NON è RIUSCITA A VINCERE IL TERRORISMO ISLAMICO ANCORA? [ Forza Israele https://www.facebook.com/forzaisraele/ affidare a Israele la direzione mondiale della lotta al terrorismo e tempo sei mesi la piaga scompare
Angelo Dureghello [ Trieste ] Si, finché, qui e' pieno di comunisti ipocriti che dicono che il pericolo non c'e', nessun provvedimento sara preso. Poi ci mitraglieranno come pecorelle indifese.
Bruno Bozner [ tra deci anni cominceranno a farlo anche in europa, ma temo sarà tardi
=======================
è indispensabile dichiarare guerra alla Turchia ed a tutta la LEGA ARABA!  (ANSA) - ROMA, 16 NOV - Era il febbraio dello scorso anno: l'Isis celebra gli attacchi a Parigi contro Cherlie Hebdo e il supermarket Kosher nel suo nuovo numero della rivista Dabiq, il magazine patinato in lingua inglese, fiore all'occhiello della propaganda di Abu Bakr al Baghdadi. "L'intelligence mi conosce bene, mi hanno anche arrestato diverse volte. Hanno cercato in tutti i modi di arrestarmi ma non ci sono riusciti: ed eccomi qua in Siria", dice tra l'latro Abaaoud.
==================
DISTRUGGERE LA LEGA ARABA ED ISOLARE GLI USA DI SATANA è UN NOSTRO IMPERATIVO CATEGORICO! ] [ e questo è vero Kerry 322 Bush 666 Rthschild sono sacerdoti di satana molto civilizzati! ] IO CREDO CHE NOI DOVREMMO UCCIDERE LA LEGA ARABA, SENZA ODIARE LA SUA GENTE! QUELLO CHE MI FA PAURA è IL SENTIMENTO DI ODIO CHE SI VUOL FAR NASCERE TRAI I POPOLI A TUTTI I COSTI!  (ANSA) - PARIGI, 17 NOV - Il conflitto contro i militanti dello Stato islamico non è uno scontro di civiltà, "infatti, sono mostri psicopatici. Non hanno nulla di civile": lo ha detto ieri sera il segretario di Stato americano John Kerry all'ambasciata americana di Parigi.
===============
King SALMAN ] MI DEVI FARE UNA RIFORMA LAICA DELLA SOCIETà, MI DEVI ABOLIRE LA SHARIA! [ io ricordo che Gesù ha detto: "anzi, verrà l'ora in cui chiunque vi ucciderà crederà di rendere culto a Dio", o "verrà un momento in cui vi uccideranno pensando di fare cosa grata a Dio." o "Verrà il momento in cui chiunque vi ammazzerà, crederà così di fare una cosa gradita a Dio" [sei tu che, TU hai reso ISLAM qualcosa di incompatibile con il resto del GENERE UMANO! e tu non puoi neanche dire: "io ho paura dei satanisti farisei Cabalisti" perché in questo caso tu saresti già venuto da me! NOI POSSIAMO FARE dello Islam QUALCOSA CHE PUò CONQUISTARE IL MONDO CULTURALMENTE. e se, tu non credi in questa affermazione (il mio medico non ci crede) è perché, tu sai in suor tuo, che ISLAM è un delitto di apostasia! MA, NOI ABBIAMO IL DOVERE DI FARE TERMINARE, per colpa tua, anche, CON LE CATTIVE IL TUO DELIRIO DI APOSTASIA CRIMINALE!
================
la legge è uguale per tutti: ora gli USA devono pagare per tutti i loro
 delitti! ]]
http://www.byoblu.com/post/2015/11/12/i-documenti-uk-che-fanno-gelare-il-sangue-da-enrico-mattei-ad-aldo-moro.aspx
I documenti UK che fanno gelare il sangue: da Enrico Mattei ad Aldo MoroPaolo Becchi: Parigi  è un False FlagLe guerre USA? Pianificate. Tutte. 14 anni fa.http://www.byoblu.com/post/2015/11/05/le-guerre-usa-pianificate-tutte-14-anni-fa.aspx
Ecco da dove arrivano tutte le cose che sappiamo dell'ISIS. Chi è Rita KatzGenerale francese: L'ISIS CREATO DAGLI USAhttp://www.byoblu.com/post/2015/11/15/generale-francese-lisis-creato-dagli-usa.aspx
KingxKingdom
I documenti desecretati USA che raccontano la nascita dell’ISIS [[ la legge è uguale per tutti: ora gli USA devono pagare per tutti i loro delitti! ]] Pubblicato 16 novembre 2015 - 19.30 - Da Claudio Messora, NUOVI DOCUMENTI USA - ECCO COME E' NATO L'ISIS.. UN PO’ DI STORIA, E’ il 2004 quando Abu Musab al-Zarqawi fonda al Qaeda in Iraq, nota con l’acronimo di AQI. Nel 2006 viene fatto fuori da un raid USA. Al suo posto arriva Abu Ayyub al-Masri, che annuncia subito la creazione dello Stato Islamico dell’Iraq (ISI). Dopo la sua uccisione, avvenuta nel 2010 in un’operazione congiunta USA-Iraq, capo dell’ISI diviene Abu Bakr al-Baghdadi, che l’anno successivo, nel 2013, dichiara di avere assorbito un gruppo di militanti, supportati da Al Qaeda, che operano in Syria, conosciuto con il nome di Jabhat al-Nusra, o anche Fronte al-Nusra. Il leader dell’ISI dichiara così la nascita dell’ISIL, lo Stato Islamico dell’Iraq e del Levante (con il termine di “Levante” ci si riferisce storicamente a tutta l’area che si affaccia sul Mediterraneo dell’est), o anche come Stato Islamico dell’Iraq e della Siria (ISIS). Il Fronte al-Nusra, guidato da Abu Mohammad al-Julani, però nega. Dopo 8 mesi di TFfaide interne, il 3 febbraio 2014 al-Qaeda recide i legami con al-Baghdadi, ma un ramo del Fronte al-Nusra, che opera nella città siriana di Al-Bukamal, si unisce all’ISIL.
abu bakr al-baghdadiE’ interessante notare come al-Baghdadi sia stato prigioniero degli Stati Uniti in Iraq, nel Camp Bucca, dal 2005 al 2009. Qui lo vediamo in una foto diffusa dal Ministero degli Interni iracheno. “Non era tra i peggiori“, ha dichiarato il colonnello Ken King che lo ebbe in custodia. Conosceva le regole e non si metteva mai in pericolo. Gli Usa l’avrebbero consegnato infine alle autorità irachene, con una solida documentazione a corredo, ma in seguito sarebbe stato inspiegabilmente rilasciato. E avrebbe avviato il regime del terrore che tutti noi oggi conosciamo. Quantomeno curioso. Soprattutto in considerazione delle numerose, leggendarie foto che ritraggono il senatore McCain, nei suoi viaggi in Siria tesi a costituire una forza che si opponesse ad Assad, con un giovane che, se non è al-Bagdhadi, ci somiglia in maniera impressionante. McCain Al-Baghdadi raffronto paragone comparison
Insieme al presunto al-Baghdadi, ci sarebbe stato anche il temibile Khalid al-Hamad, soprannominato “il mangiatore di cuori” per via di questo video dove divora il cuore di un soldato pro-Assad.
Khalid al-Hamad McCain. Come che sia, il 29 giugno del 2014 l’ISIL proclama la nascita di un califfato mondiale. Al-Baghdadi si autonomina califfo e il gruppo cambia il suo nome in IS, semplicemente “Stato Islamico”, concetto che viene rifiutato da governi e leader musulmani in ogni parte del mondo.
Il NUOVO DOCUMENTO DESECRETATO USA. Un po’ di storia era necessaria per comprendere che nel 2012 esisteva solo lo Stato Islamico dell’Iraq (ISI), ma l’ISIL non esisteva ancora. Acquisisce quindi particolare significato il contenuto del documento desecretato quest’anno, grazie alle pressioni di Judicial Watch, e redatto il 12 agosto 2012 dalla DIA, la Defense Intelligence Agency degli Stati Uniti d’America. La DIA è la componente del Dipartimento della Difesa (Department of Defense, DoD) che fornisce ai decisori politici e militari, nonché al presidente USA in persona, un servizio di intelligence sia sui governi e sugli stati delle zone calde, che sui protagonisti in genere capaci di influire sul complesso degli equilibri geopolitici, pur non essendo Stati veri e propri. Non è un mistero per nessuno che gli Stati Uniti (e non solo loro) desiderino la caduta del regime politico di Assad in Siria, per acquisire il controllo di un’area altamente strategica come quella che consente ai paesi produttori di petrolio di avere uno sbocco nel Medirettaraneo. Se volete comprendere un po’ meglio la posta in gioco, guardatevi questo video, parlato in spagnolo ma sottitotolato in italiano. SIRIA: LA SPIEGAZIONE DI TUTTO (il video che dovete vedere per capire) E cosa scrive, nell’agosto 2012, la Defense Intelligence Agency? Scrive che i salafiti, i fratelli musulmani e AQI (al-Qaeda Iraq) sono le principali forze che guidano l’insurrezione in Siria, e inoltre che anche l’occidente, i paesi del golfo e la Turchia vogliono far cadere Assad, mentre la Russia, la Cina e l’Iran sono dalla parte del regime. Ecco il passaggio a cui fare riferimento:
Department of Defense - Isis 1. Nel documento, a pagina 3, si spiega che al-Qaeda Iraq conosce bene la Siria perché si è addestrata lì, prima di trasferirsi in Iraq. Si dice poi che l’AQI sostiene le forze che si oppongono ad Assad e che richiama i sunniti alla guerra contro la Siria, in quanto stato infedele.
Poi, nell’analisi sulle possibili conseguenze in Iraq, sostiene che “se la situazione dovesse andare in fumo, c’è la possibilità di creare un principato salafita, dichiarato o meno, nell’est della Siria, e questo è esattamente ciò che i poteri che sostengono l’opposizione vogliono, per isolare il regime siriano“. Si ipotizza quindi che “L’ISI potrebbe anche dichiarare uno Stato Islamico attraverso la sua unificazione con altre organizzazioni terroristiche in Iraq e in Siria”.
Department of Defense - Isis 2Sappiamo dunque che le forze di opposizione ad Assad avevano bisogno della nascita dell’ISIS per abbattere il regime siriano. E lo stesso vice-presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden, lo ha sostenuto (“non siamo riusciti a convincere i nostri alleati nel medio oriente a smettere di sostenere gli estremisti in Siria“, guarda il video), mentre l’ex generale Nato Wesley Ckark ha dichiarato che “I nostri amici e alleati hanno fondato l’ISIS per distruggere gli Hezbollah“. Ora, sappiamo con certezza, che gli USA consideravano l’ISIS, fin da prima della sua comparsa, come un modo di isolare il governo siriano, ma sappiamo anche che i suoi alleati lo hanno creato e sostenuto, mentre al Fronte al-Nusra veniva consigliato un po’ di trucco per presentarsi come forza moderata e beneficiare del supporto degli Stati Uniti in termini di armi, che poi finivano però anche nelle mani dell’ISIS. E del resto non si può sapere quanti di quei 60 miliardi di dollari di armi che gli USA hanno venduto all’Arabia Saudita (cioè gli alleati del medio oriente che secondo il vice-presidente degli Stati Uniti d’America hanno finanziato l’ISIS) siano in realtà finiti nelle mani del califfato.
Quello che sappiamo è che l’occidente, per assicurarsi il dominio di un’area strategica del pianeta come quella che dalla Siria conduce all’Iraq e all’Iran, ha fondato, finanziato e supportato in tutti i modi la nascita di un movimento destabilizzatore, fortemente votato alla propaganda, il quale avrebbe poi trovato unico canale di diffusione mediatico quel Site (Search for International Terrorist Entities, il sito di monitoraggio USA degli jihadisti sul web) dove Rita Katz ancora oggi diffonde le rivendicazioni dell’ISIS come se avesse un’esclusiva commerciale e, quasi sempre, senza linkare le fonti (per saperne di più sul site, leggi “Ecco da dove arrivano tutte le cose che sappiamo dell’ISIS. Chi è Rita Katz“).
Ecco perché i commenti di chi oggi invoca crociate contro gli infedeli, presentando uno scenario a senso unico dove qui siamo tutti buoni e di là sono tutti cattivi, riporta verità parziali, molto spesso demagogicamente tese a orientare l’opinione pubblica in favore di un intervento armato che serve molti scopi diversi, tra i quali il ridimensionamento di una forza sfuggita al controllo occidentale non è che uno di essi, mentre il conseguimento dell’obiettivo militare di abbattere Assad e di quello strategico di controllare l’area del medio oriente rappresentano sicuramente obiettivi primari, anche in considerazione del fatto che l’ISIS conta più o meno 50mila uomini. E non è credibile, in nessun modo, che i più potenti eserciti della Terra possano avere una qualunque, anche remota possibilità di non averne ragione – se davvero lo volessero – in meno di 24 ore.
KingxKingdom
io sono troppo sensibile all'amore! CHIUNQUE MI AMA? IO LO AMERò troppo anche! ed io non chiedo a nessuno: "cosa tu hai fatto nel tuo passato?" perché, la misericordia ha occhi soltanto per il tuo futuro: io vivo per realizzare la tua felicità!
KingxKingdom
qualcuno tradisce il NWO per servire Unius REI: chiunque dei miei rabbini sia stato: lui vuole entrare nel mio regno delle 12 tribù di israele e della felicità fratellanza universale! ] [ Error 520 Ray ID: 246569da42ed3d9b • 2015-11-16 18:56:24 UTc Web server is returning an unknown error ] Claudio MessoraCondiviso pubblicamente  -  19:35 ECCO I DOCUMENTI DESECRETATI USA CHE RACCONTANO LA NASCITA DELL'ISIS Gli Usa sono stati costretti a desecretare un rapporto del 2012, dove l'intelligence parla della nascita dell'ISIS come uno strumento utile a rovesciare Assad. http://www.byoblu.com/post/2015/11/16/i-documenti-desecretati-usa-che-raccontano-la-nascita-dellisis.aspx I documenti desecretati USA che raccontano la nascita dell'ISIS - Byoblu.combyoblu.com Gli Usa sono stati costretti a desecretare un rapporto del 2012, dove l'intelligence parla della nascita dell'ISIS come uno strumento per rovesciare Assad.
KingxKingdom
[ ++ INQUIETANTE SCOPERTA > GOOGLE TRADUTTORE TRADUCE "CI RIVEDREMO
PRESTO" IN "INSHALLAH" (VERSO QUALSIASI LINGUA) ++ ] il significato di questo fenomeno demoniaco è troppo semplice, io ho lasciato sopravvivere gli alieni ed i sacerdoti di Satana soltanto perché, loro devono fare il genocidio della LEGA ARABA!  allora "CI RIVEDREMO PRESTO" IN "INSHALLAH"
KingxKingdom
questa è per me una constatazione troppo vecchia: alieni controllano il motore di intelligenza artificiale di google ] lorenzoJHWH si divertivano a tradurlo shalomgerusalemme: perché i demoni sono cinici! ] Lega Nord PadaniaCondiviso pubblicamente  [ ++ INQUIETANTE SCOPERTA > GOOGLE TRADUTTORE TRADUCE "CI RIVEDREMO PRESTO" IN "INSHALLAH" (VERSO QUALSIASI LINGUA) ++ a me adesso traduce bene ! We will meet again SOON We'll see you soon
KingxKingdom
my ISRAEL ] GLI USA 666 CIA JABULLON IL GUFO ROTHSCHILD, SONO CAPACI DI ACCENDERE SULLA TERRA IL FUOCO DELL'INFERNO, MA, POI, LORO NON HANNO NESSUNA CAPACITà DI PORRE UN RIMEDIO AI LORO DELITTI! SOLTANTO UNIUS REI PUò RIPORTARE L'AMORE DI DIO NEL MONDO!
KingxKingdom
my ISRAEL ] IO SU KERRY, giustamente, io HO DETTO TUTTO IL MALE DI QUESTO MONDO! e invece, questa volta lui ingenuamente pensa che, ASSAD può chiamare i sunniti che, la ARABIA SAUDITA ha armato con le autobombe che hanno fatto stupri e genocidi di bambini, hanno fatto i cannibali e dire loro: "OK ADESSO FACCIAMO UN GOVERNO DI UNITà NAZIONALE! " no! tutto questo ora non è più possibile! QUì C'è UN PROBLEMA ISLAMICO SHARIA NAZISTA CHE DEVE ESSERE AFFRONTATO CONTRO IRAN E contro: ARABIA SAUDITA, perché a questo punto, dove noi siamo giunti? non è più possibile poter tornare a quelle condizioni che potevano, sia pure, in modo molto difettoso: cioè, potevano poter funzionare come nel passato! E tutti loro soltanto ad una autorità divina come Unius REi si assogetterebbero volentieri! QUINDI, ANCHE VOI DOVETE RINUNCIARE AL VOSTRO NWO DI SATANA! OPPURE SE AVETE LE PALLE, POTETE SEMPRE SCATENARE LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE!
KingxKingdom

pensare che ci sia una vera democrazia nel crimine REGIME di altro
tradimento massonico ed usurocratico: questa è una bestemmia ma, pensare
 che oggi questa bestemmia sia presente in Turchia islamica: in qualche
modo, questo rasenta le tragi commedie comiche! Turchia: partito curdo, annullare voto. leader dell'Hdp, Demirtas: 'Non è stato libero né equo'
KingxKingdom

allora bombardiamo anche ERDOGAN che alimenta ISIS anche comprando il suo petrolio! [ Parigi: pioggia di fuoco su Raqqa  ] Sono almeno 10 i raid compiuti contro il polo petrolifero siriano di Dayr az Zor, da mesi nelle mani dell'Isis: lo riferiscono gli attivisti dell'opposizione anti-Assad. Grazie alla conquista della città, nell'est della Siria, l'Isis riesce a garantirsi milioni di dollari di proventi nel traffico illegale di petrolio.
KingxKingdom
 (ALLELUIA HALLELUJAH SALAM SHALOM)
è IMPOSSIBILE CHE ISMAELE POSSA PAGARE IL SIGNORAGGIO BANCARIO AD ISACCO! ed in realtà ISACCO è nostro Padre Santo e non potrebbe essere un commerciante di schiavi, per farsi pagare il signoraggio bancario, a tradimento massonico bildenberg, come fa Rothschild il satanista gufo cannibale! Quindi islamici si sono dovuti piegare di fronte alla forza, divenendo alleati e complici dei delitti del Nuovo Ordine Mondiale! Eppure, segretamente combattono il NWO attraverso la loro galassia jihadista! Ai farisei piace tutto questo: perché mentre per loro sarebbe troppo facile uccidere tutti i musulmani, poi, per loro sarebbe difficile ed impossibile uccidere i cristiani: in cui sono incorporati essi stessi!
KingxKingdom
Chi ama la giustizia che viene da Dio, poi, lui ama anche me, ed anche io amo lui! ora l'amore non ha nessun'altra pretesa che realizzare la giustizia! ED IN QUESTO MODO SIA PACE SU TUTTI I POPOLI DEL MONDO:
KingxKingdom
 (ALLELUIA HALLELUJAH SALAM SHALOM)
è LOGICO PENSARE che  https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion non ha evidenziato i commenti di kingxkingdom perché, i 666 CIA culto JaBullON hanno avuto paura che io potessi farli mangiare dagli alieni, MA, QUESTO è IMPOSSIBILE, NESSUN MINISTRO DI DIO SI SERVIREBBE MAI DEI DEMONI PER QUALSIASI OPERAZIONE! Per utilizzare i demoni tu dovresti essere un cabalista fariseo del TALMUD! infatti, NESSUNO MI HA MAI VISTO PARLARE AMICHEVOLMENTE CON I SACERDOTI DI SATANA DELLA CIA IN TUTTI QUESTI ANNI! Gli angeli santi di Dio Onnipotente non temono nessun confronto, ma, purtroppo sono costretti a rispettare il libero arbitrio degli uomini, perché mentre i demoni sono già stati condannati, gli uomini viventi devono esserlo ancora!
KingxKingdom

ISRAELE ] di tutti i commenti fatti da KingxKingdom nelle ultime 24 ore? neanche uno di loro è visibile sulla pagina di https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion

nessuno è più volto del diavolo massone satanista GENDER di lui OBAMA il demonio! io gli ordino di auto distruggersi! Obama: "Non basta colpire Isis in Sira e Iraq" - Il presidente Usa Barack Obama: "L'Isis è il volto del diavolo, dobbiamo distruggerlo". [ è indispensabile dichiarare guerra a tutti questi paesi canaglia, protetti da OBAMA 666 GENDER IDEOLOGIA SODOMA! Putin: "Isis finanziato da membri G20" - Vladimir Putin ha dichiarato che i jihadisti dell'Isis sono finanziati da persone fisiche provenienti da 40 Paesi, tra cui anche membri del G20. Il presidente russo ha precisato di aver condiviso con i colleghi del summit ad Antalya i dati a disposizione della Russia sul finanziamento ai terroristi.
===========================
La Santa Sede baluardo contro lo scontro di civiltà ] mentre [ LA LEGA ARABA SHARIA è SATANA ] di Francesco Peloso Nell’ultimo quarto di secolo, da quando cioè la caduta del Muro di Berlino ha ridisegnato la carta geografica del mondo, la Santa Sede è stata di fatto l’unica istituzione globale che si è opposta con decisione e lucidità al cosiddetto scontro di civiltà;
===================
un miracolo COME TANTI ] [ Un santo che girava in incognito in ospedale ravviva la fede di tre infermiere. "Quell'infermiere ha lavorato tutta la notte con un entusiasmo che contagiava... Mi sembrava un uomo molto particolare, soprattutto per la tranquillità che ispirava”Sei anni fa, il tre novembre, l’infermiera Margarita de los Ángeles Parra era di guardia nel reparto maternità dell’ospedale di ginecologia e ostetricia di Tlatelolco (Messico). Com’era abituale, Margarita doveva vegliare quella notte sul benessere delle future mamme e di quelle che avevano appena partorito. Visto che i minuti passavano e la sua collega di guardia non arrivava, ha iniziato a inquietarsi. In quel pomeriggio erano nati tredici bambini, e ogni madre aveva bisogno di cure diverse, e inoltre il ginecologo assegnato a quel settore doveva assistere ai parti. Margarita credette di essere praticamente sola, ma avrebbe ricevuto un aiuto straordinario, come ha dichiarato al settimanale Desde la Fe, anche se solo qualche ora dopo avrebbe capito chi fosse stato il suo peculiare collega di lavoro…
“All’improvviso”, ha raccontato, “è apparso un uomo magro e moro con il camice da infermiere. ‘In cosa posso aiutarti?’, mi ha chiesto. Sono rimasta sorpresa per la fiducia con la quale si era rivolto a me, visto che non ci conoscevamo. Non avevo finito di dargli istruzioni che già stava assistendo le donne e i neonati. Sempre sorridente, accarezzava i capelli delle pazienti. Anche se non lo avevo mai visto, mi è sembrato normale che fosse in servizio, perché in genere se una persona manca al lavoro chiede a un infermiere o a un medico di sostituirla”.
Margarita ricorda il sorriso particolare del suo collega e i suoi denti bianchi e brillanti che risaltavano sul volto dalla pelle più scura. La sorprendeva che dedicasse tanto tempo ad ascoltare tutto quello che gli dicevano le neomamme e a verificare l’evoluzione dei bebè. “Quell’infermiere ha lavorato tutta la notte con un entusiasmo che contagiava. Prendeva le mani delle pazienti tra le sue, e le donne che non avevano ancora partorito si tranquillizzavano molto quando si avvicinava. Mi sembrava un uomo molto particolare, soprattutto per la tranquillità che ispirava”, ha aggiunto.
Per il resto della notte altre due infermiere si sono unite al servizio. Le donne si sono preoccupate quando l’infermiere sconosciuto è sembrato all’improvviso un po’ pallido e sudato. A Margarita è anche sembrato che tremasse come se avesse la febbre, ma anche in quelle condizioni continuava ad assistere le donne e i bambini con grande affetto. “Insieme alle mie colleghe l’ho convinto a uscire dal padiglione e a riposarsi un po’. Lui ci ha sorriso, è uscito e non lo abbiamo più rivisto”.
Quando stava albeggiando, Margarita ha risposto alla chiamata di una signora che non si sentiva bene e sentiva di aver avuto un rialzo di temperatura. L’ha assistita e l’ha invitata a tranquillizzarsi, dicendole che tutto sarebbe andato bene. Per sua sorpresa, la donna le ha risposto: “Sì, sono tranquilla, perché San Martín de Porres è venuto a farmi visita e mi ha detto che starò bene”.
Abituata, dice l’infermiera, a che i pazienti negli ospedali riferiscano di vedere qualche familiare defunto, la Madonna o i santi, Margarita si è limitata a sorridere con benevolenza. “Ma la signora ha notato la mia incredulità e mi ha detto: ‘Le giuro che era qui, era vestito da infermiere!’”.
Anche se il raziocinio di Margarita resisteva a credere a ciò che le aveva detto la paziente, ha commentato l’accaduto con le sue due colleghe, che non hanno esitato a crederci: “Non si riferiva all’infermiere che è stato per un po’ con noi?”, ha chiesto una di loro, aggiungendo: “In effetti assomigliava molto a San Martín de Porres”.
“In quel momento mi è venuta la pelle d’oca. Ancora poco convinta, ho detto loro: ‘E che miracolo è venuto a fare qui?’ ‘Non lo so’, ha risposto la mia collega, mentre camminavamo tutte e tre verso una delle finestre. In quel momento un raggio di sole ci ha illuminate, lasciando intravedere una bellissima alba. Nella stanza, le pazienti erano molto contente, alcune già con i loro piccoli e altre che aspettavano i dolori del parto”.
“Quella notte San Martín de Porres forse è stato con noi o forse no, ma ciò che è certo è che avevamo lavorato insieme, gomito a gomito, ricordandoci che siamo diventate infermiere per assistere e servire i nostri simili nel dolore, alleviare la loro angoscia, aiutarli nel loro dolore… e questo è già un grande dono che Dio ci ha fatto quella notte!”
La storia di Martín inizia con la visita che fece alla città di Lima (Perù) un cavaliere spagnolo dell’Ordine di Alcántara, don Juan de Porres, che allora lavorava come diplomatico agli ordini del re Filippo II di Spagna. La sua permanenza in città, pur se breve, gli permise di conoscere e stringere i rapporti con una giovane immigrata afropanamense di nome Ana Velázquez. Da quel legame sarebbero nati due figli che il padre non riconobbe: Juana e suo fratello Martín, il 9 dicembre 1579.
http://it.aleteia.org/2015/11/16/un-santo-che-girava-in-incognito-in-ospedale-ravviva-la-fede-di-tre-infermiere/
===============
EPPURE C'è CHI è COSì SATANISTA FARISEI ROTHSCHILD OBAMA MAOMETTANO CHE CONTINUA A SFIDARE LA MISERICORDIA DIVINA! Pray for Burundi. Il Paese è a rischio caos e si profila un'emergenza umanitaria. La Chiesa burundese invita a pregare per la pace. Michael Hampton. Chiara Santomiero/Aleteia, 16 novembre 2015, Burundi's policemen and army forces face protestors during a demonstration against incumbent president Pierre Nkurunziza's bid for a 3rd term on 13 May 2015 in Bujumbura. In the neighborhood of Musaga, hundreds of people waved sticks and threw stones as police responded with tear gas, a water cannon and live rounds. Protestors looted the local police post in Musaga, burning furniture, mattresses and clothing in a barricade fire, an AFP photographer said. Burundi's presidency said an attempted coup by a top general had "failed" on May 13, 2015 and pro-president Burundi troops at state broadcaster fire warning shots over the heads of hundreds of protesters, an AFP reporter said. Burundian general Godefroid Niyombare on May 13 announced the overthrow of President Pierre Nkurunziza, following weeks of violent protests against the president's bid to stand for a third term. AFP PHOTO / JENNIFER HUXTA. “Di notte la polizia arriva nelle case a prendere le persone e il giorno dopo veniamo a sapere che sono morte. Troviamo cadaveri nelle strade. Ormai l’insicurezza è totale“. Lo racconta ad Aleteia una fonte della Chiesa della capitale del Burundi, Bujumbura, che chiede di rimanere anonima per motivi di sicurezza. E’ capitato anche a dei religiosi salesiani di essere prelevati, ma fortunatamente all’indomani sono stati rilasciati. “La paura attanaglia tutti – prosegue la fonte -: migliaia di persone si sono spostate in altre parti del paese, altre centinaia di migliaia hanno passato il confine verso il Ruanda, l’Uganda, la Repubblica democratica del Congo, la Tanzania e anche l’Europa”.
I fatti di Parigi hanno fatto scomparire dai media l’attenzione per il dramma del Burundi. Dallo scorso aprile nel Paese africano si sono intensificati gli scontri causati dalla candidatura prima e dalla rielezione poi del presidente Pierre Nkurunziza per un terzo mandato, in violazione della Costituzione e degli accordi di pace di Arusha che nel 2000 avevano sancito la fine della guerra civile e dato origine a un complicato sistema di condivisione del potere. Circa 200 persone sono state uccise dalle forze di sicurezza governative durante la repressione delle proteste e si calcola che più di 200 mila burundesi abbiano lasciato il Paese. Anche stamattina, come riferisce l’Agenzia Fides, si è combattuto in diversi quartieri della capitale Bujumbura.
Il 12 novembre il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha approvato una risoluzione che dà 15 giorni di tempo al segretario generale Ban Ki-moon e al suo inviato in Burundi, Jamal Benomar, per esprimere un parere sulla possibilità dell’invio nel Paese africano di una forza militare e di polizia sotto l’egida dell’Onu. Per una decisione in tal senso, occorrerebbe, alla scadenza del termine, una nuova risoluzione o un’autorizzazione – difficile da immaginare – da parte del governo del contestato presidente Nkurunziza.
Un appello al dialogo e un invito alle parti ad incontrarsi per per far cessare le violenze e trovare una soluzione politica alla crisi era stato rivolto congiuntamente, sempre il 12 novembre, dal segretario generale aggiunto dell’Onu, Jan Eliasson, dal presidente della Commissione dell’Unione africana, Nkosazana Dlamini Zuma, e dall’alto rappresentante per la Politica estera e di sicurezza comune dell’Unione europea, Federica Mogherini.
“La Commissione per il dialogo interburundese esistente – spiega ad Aleteia la fonte da Bujumbura – non include tutti i gruppi politici e non è, quindi, efficace”. E’ invece necessario “il dialogo tra tutte le parti, anche coloro che hanno preso le armi, per il bene del Paese”.
La Chiesa burundese, che si è pronunciata contro la rielezione di Nkurunziza, aveva già chiesto, senza successo, di aprire il dialogo con l’opposizione in un comunicato pubblicato al termine dell’ Assemblea Plenaria dello scorso settembre. Nella stessa occasione aveva chiesto “il rispetto dello stato di diritto e la garanzia dei diritti delle persone” condannando “gli atti criminali che si registrano quotidianamente in particolare nella capitale Bujumbura, dove ogni notte si verificano omicidi, e dove diverse persone non dormono nel proprio domicilio per paure di essere rapite o uccise. In alcuni quartieri, denuncia il comunicato, gli abitanti sono consegnati in residenza sorvegliata e, non potendo uscire di casa per andare a lavorare o procurarsi da mangiare, rischiano di morire di fame“. “La povertà minaccia la popolazione– avevano scritto i vescovi- e questa accresce il dramma che stiamo vivendo, dal momento che alcuni membri della comunità internazionale sembrano aver sospeso i loro aiuti al Burundi” (Agenzia Fides 24 settembre 2015).
Papa Francesco, che a fine novembre visiterà il Kenya, l’Uganda e la Repubblica Centrafricana, il 17 maggio 2015 ha chiesto di pregare per “il caro popolo burundese” invitando tutti a “abbandonare la violenza e ad agire responsabilmente per il bene del Paese”. Dal 14 al 22 novembre la Chiesa cattolica burundese ha lanciato una novena di preghiera per la pace sia in Burundi che in alcuni altri Paesi dell’Africa centrale: la preghiera e la volontà di pace sono le “armi” che mette sul tavolo della riconciliazione nazionale. “La preghiera – conclude la fonte di Aleteia – ci dà la forza di sperare contro ogni speranza“.
http://it.aleteia.org/2015/11/16/pray-for-burundi/?utm_campaign=NL_it&utm_source=topnews_newsletter&utm_medium=mail&utm_content=NL_it-Nov%2016,%202015%2007:23%20pm
=================
COMUNISTI GENDER IDEOLOGIA DI MERDA: LA ROVINA DELLA NOSTRA CIVILTà! ] [  L’Italia dei paradossi: sì alla mostra con Cristo nell’urina a Lucca, no all’arte sacra a Firenze. Anche l'arte diventa fonte di discriminazione. Dall'esaltazione della blasfemia al "divieto d'accesso" per gli scolaretti. Paradossi in Toscana
http://it.aleteia.org/2015/11/14/piss-christ-mostra-blasfema-lucca-arte-sacra-firenze/
SE NON DEMOLIREMO ISLAM SHARIA NAZISMO, SENZA RECIPROCITà E SENZA DIRITTI UMANI DEL DEMONIO E LA SUA LEGA ARABA, NON FINIRà MAI IL TERRORISMO! BRUCIAMOLI VIVI! ] IDF soldiers come under fire during house demolition of terrorist. IDF troops shot and killed three Palestinian gunmen in the West Bank on Monday morning, after they came under fire while carrying out the demolition of a terrorist’s home in Kalandiya, the IDF spokesperson said. According to the IDF, after the gunfight, clashes broke out in the village, with rioters throwing rocks, firebombs, and using explosive devices against the soldiers, who escaped without injury. The soldiers from the combat engineering corps and special forces units were carrying out the demolition of the home of Muhammed Abu Shaheen, who the Shin Bet says was the trigger man in the murder of Israeli Danny Gonen in June. Gonen was killed near the settlement of Dolev after he was flagged down by a Palestinian man on the side of the road – believed to be Abu Shaheen - who fired at Gonen at point blank range with a 9mm handgun. Abu Shaheen was indicted in August along with six other Palestinians, who security forces say formed a cell that carried out a series of attacks, including the murders of Malachi Rosenfeld and Danny Gonen.
Abu Shaheen is also suspected of other failed attempts to murder Jews and to have fired on soldiers in Kalandiya on a number of occasions. The demolition on Monday follows the demolition by the IDF Engineering Corps on Saturday of the homes of four terrorists responsible for killing Israelis during the recent wave of terror attacks. They include the Kfar Silwad house of Maad Hamed, one of the men responsible for the shooting death of Malachi Rosenfeld, 27, of Kochav HaShahar, who was killed near Shvut Rachel in June. The three other houses belonged to members of the cell that murdered Naama and Eitam Henkin in a shooting attack in October on the road between Elon Moreh and Itamar in the West Bank. The demolitions were approved by the High Court of Justice on Thursday. The court also rejected the demolition of an additional terrorists’ house. On Sunday night, the Shin Bet announced that they had arrested the chief suspect in the murder of a Rabbi Ya’akov Litman, 40, and his son Netanel, 18, who were shot dead outside of Otniel in the West Bank on Friday, while en route to a pre-wedding celebration for one of the Litman daughters. In a statement on the arrest, the Shin Bet said that the alleged trigger man, Shadi Ahmed Matawa, a 28-year-old father of two from Hebron, was turned in by his father and brother. The Shin Bet said that the two men decided to turn him in because they feared that their house would be demolished and that cooperating with authorities could prevent the possible demolition.
===================
 ISIS Threatens to Strike Washington in New Video [ SE NON DEMOLIREMO ISLAM SHARIA NAZISMO, SENZA RECIPROCITà E SENZA DIRITTI UMANI DEL DEMONIO E LA SUA LEGA ARABA, NON FINIRà MAI IL TERRORISMO! BRUCIAMOLI VIVI! ] Islamic State warned in a new video on Monday that countries taking part in air strikes against Syria would suffer the same fate as France, and threatened to attack in Washington. The video, which appeared on a site used by Islamic State to post its messages, begins with news footage of the aftermath of Friday's Paris shootings in which at least 129 people were killed. The message to countries involved in what it called the "crusader campaign" was delivered by a man dressed in fatigues and a turban, and identified in subtitles as Al Ghareeb the Algerian. "We say to the states that take part in the crusader campaign that, by God, you will have a day, God willing, like France's and by God, as we struck France in the center of its abode in Paris, then we swear that we will strike America at its center in Washington," the man said. It was not immediately possible to verify the authenticity of the video, which purports to be the work of Islamic State fighters in the Iraqi province of Salahuddine, north of Baghdad. The French government has called the Paris attacks an act of war and said it would not end its air strikes against Islamic State in Syria and Iraq. French fighter jets launched their biggest raids in Syria to date on Sunday targeting the Islamic State's stronghold in the city of Raqqa. The operation was carried out in coordination with US forces. Police raided homes of suspected Islamist militants across France overnight following the Paris attacks. "Al Ghareeb the Algerian" also warned Europe in the video that more attacks were coming. "I say to the European countries that we are coming, coming with booby traps and explosives, coming with explosive belts and (gun) silencers and you will be unable to stop us because today we are much stronger than before," he said. Apparently referring to international talks to end the Syrian war, another man identified in the video as Al Karrar the Iraqi tells French President Francois Hollande "we have decided to negotiate with you in the trenches and not in the hotels."
=====================
 ‘Zionists Out of CUNY!’ Chanted at Student Protestors, Administration Looks Other Way Video [ SE NON DEMOLIREMO ISLAM SHARIA NAZISMO, SENZA RECIPROCITà E SENZA DIRITTI UMANI DEL DEMONIO E LA SUA LEGA ARABA, NON FINIRà MAI IL TERRORISMO! BRUCIAMOLI VIVI! ] Vicious implicitly antisemitic slogans were chanted at a protest at Hunter College in Manhattan on Thursday afternoon after organizers on Facebook called for participants to oppose the school’s “Zionist administration.” But despite footage of the rally circulating online, a spokesperson for Hunter initially denied the hateful nature of the demonstration. “Zionists out of CUNY! Zionists out of CUNY,” shouted protesters, who had ostensibly gathered to fight for free tuition and other benefits. “Intifada! Intifada! Long live the Intifada,” they chanted, as a group of Jewish students waved Israeli flags nearby. A Hunter College representative, who had not been made aware of the demonstration — or the blatantly antisemitic social media announcements — responded Thursday evening: “The rally just took place. There were less than 50 students and it was totally focused on tuition. There was no claim of antisemitism.”
The protest, part of the nation-wide Million Student March set for November 12, was advertised on Facebook by “NYC Students for Justice in Palestine” and other affiliate groups, using antisemitic slurs to attribute the financial plight of students in the City University of New York system to its “Zionist administration [that] invests in Israeli companies, companies that support the Israeli occupation, hosts birthright programs and study abroad programs in occupied Palestine, and reproduces settler-colonial ideology … through Zionist content of education… [aiming] to produce the next generation of professional Zionists.” StandWithUs Northeast Region Director Shahar Azani told The Algemeiner on Friday morning that the Hunter event “is another example of the hijacking of various social causes by the anti-Israel movement. It contaminates the atmosphere on campus; poisons relationships between different groups; and keeps people further apart, thus distancing any hope for change. No student should feel marginalized or threatened while attending school. It is up to us to instill those values to the younger generation and to stand up to those who refuse to adhere to them. If we are unable to do so at our schools, one wonders what the point is of school at all.” Source: The Algemeiner
================================
ISLAM è IN DISCONTINUITà, sia, CONTRO ABRAMO che, CONTRO TUTTI I PROFETI DI ISRAELE è UNA APOSTASIA DEMONIACA: LA FECCIa della Dissimulazione e IPOCRISIA, MENZOGNE E TRADIMENTI! SE NON DEMOLIREMO ISLAM SHARIA NAZISMO, SENZA RECIPROCITà E SENZA DIRITTI UMANI DEL DEMONIO E LA SUA LEGA ARABA, NON FINIRà MAI IL TERRORISMO! BRUCIAMOLI VIVI! nessun musulmano nel mondo condanna la sharia, perché sa che l'ISLAM dovrà fare il nostro genocidio: al momento opportuno! ] IDF Special Forces Capture Terrorist Who Murdered Father and Son on Friday. It has been cleared for publication that a joint security operation between the Shin Bet security forces and IDF Duvdevan counter-terrorism forces succeeded in capturing one of the terrorists behind in the murder of Rabbi Ya'akov Litman and his son Netanel on Friday. Security forces also seized what they believe to be the murder weapon, as well as the vehicle that was used in the shooting attack close to the town of Otniel. Under interrogation the terrorist implicated himself in the attack. The remaining details of the case are still the subject of a gagging order. Last night, father and son were buried amid scenes of immense grief at Jerusalem's Har Hamenuchot cemetery. Some details are already known about the attack, including how the terrorists - who first raked the family car with gunfire as they overtook it - then attempted to "confirm" their kill by firing repeatedly at the car after it ground to a halt. 18-year-old Netanel managed to alert emergency services to the attack before being fatally wounded, while his 16-year-old brother, who was shot in the leg, also called emergency services and even directed them to the scene. This morning, it was further revealed that one of the terrorists actually opened the back passenger door of the car after peppering it with bullets, and came face-to-face with the family's 12-year-old daughter Moriah, who shouted "No!" The terrorist did not open fire, and security forces are investigating if this was the result of his weapon jamming. Moriah's cousin, Rabbi Mordechai Antebi, recounted her terrifying ordeal to Reshet Bet radio. He added that Moriah immediately recognized the terrorist's picture when she was shown a lineup of five suspects by Shin Bet security personnel. Source: Arutz Sheva
=======================
GLI USA NON VOGLIONO REALIZZARE LA GUERRA CONTRO LA LEGA ARABA E NEANCHE LA INVASIONE DI TERRA, CONTRO ISIS, PERCHé HANNO DECISO DI ROVINARCI, DI DISTRUGGERE DEFINITIVAMENTE TUTTI I POPOLI LIBERI ] Iran Threatens to Ignore Nuclear Deal; CLICK for Latest Israel News!
United with Israel     How Can Anyone Be Shocked? Pollard to be Released this Week after 30 Years!
Father and Son Murdered by Arab Terrorists Near Hebron     litmans
WATCH: An Insider’s View of Islamic Extremists     Megyn Kelly Speaks with CIA Morgem Storm Examining the Mind of an Islamic Extremist
Opinion: How Can Anyone Be Shocked by the Terror?     A woman is evacuated from the Bataclan theater after an Islamic terror attack in Paris. (AP/Jerome Delay)
ISIS terror in Paris     At Least 129 Killed, 350 Wounded in Multiple ISIS Terror Attacks in Paris
French Ambassador to Israel Addresses Tel Aviv Crowd Regarding Paris Terror Attacks     WATCH: French Ambassador Thanks Israelis for Support at Tel Aviv Rally
PM Netanyahu     PM Netanyahu Challenges PA Head Abbas to Condemn Terror Attacks Against Israelis
Jonathan Pollard     Jonathan Pollard to be Set Free After 30 Years
Natanz Iran     Iran Threatens to Ignore Nuclear Agreement with US-Led Global Powers
Foreign and Palestinian activists hold Palestinian flags as they march through an Israeli supermarket     WATCH: Don’t be Fooled by the Anti-Israel Boycott Movement
India Tibet Protest     There are 7.5 million Chinese Settlers in Tibet. Will the EU boycott Chinese products?
Prime Minister Netanyahu Updates Cabinet on Temple Mount Status and Recent News Developments     Netanyahu Under Arrest Warrant in Spain; Israel Calls it a ‘Provocation’
 www.unitedwithisrael.org info@unitedwithisrael.org USA: 1-888-ZION-613 Israel: +972-2-533-7841
io sono il Regno di ISRAELE ] [ il tibet serve a me: per combattere il NWO deve essere cinese, come il GOLAN e tutto il deserto egiziano e madiana saudita, tutti loro: servono a me! Nel conflitto arabo-israeliano, i nemici di Israele non sono solo gli arabi palestinesi, ma tutte le nazioni arabe che la circondano. Le potenze mondiali stanno sacrificando l'unico piccolo stato ebraico (più piccola di New Jersey) per placare le richieste razziste delle nazioni musulmane che vogliono un Medio Oriente libero da non musulmani. In the Arab-Israeli conflict, Israel’s enemies are not only the Palestinian Arabs but all Arab nations that surround it. The World Powers are sacrificing the only small Jewish state (smaller than New Jersey) to appease the racist demands of the Muslim nations that want a Middle East free of non-Muslims.

io sono il Regno di ISRAELE ] COSA ISRAELIANI SI ASPETTANO DI BUONO, DA UE USA ONU? PERCHé PIANGERSI ADDOSSO ALLA PROPRIA VITà? QUELLI SONO L'ANTICRISTO SODOMA! [ cinesi non sono stati codardi come gli israeliani. Perché tu che sei codardo vuoi invidiare ancora? ] PALESTINESI SONO NAZISTI E TERRORISTI MA TU NON HAI LE PALLE PER PORTARLI TUTTI IN SIRIA: COME IO TI HO ORDINATO DI FARE! E LO SANNO TUTTI I PAUROSI SONO ANCHE I TRADITORI DEL REGNO DI DIO! Obama e l'Unione europea hanno minacciato Israele con una risoluzione del Consiglio di sicurezza filo-palestinese a causa degli insediamenti israeliani. Riusciranno mai minacciare la Cina con una risoluzione del Consiglio di sicurezza chiedendo che la Cina rimuovere 7,5 milioni di coloni cinesi dal Tibet? UN Watch ha riferito che nel 2013 l'ONU ha approvato 25 risoluzioni; 21 erano contro Israele, lo zero erano contro la Cina. Obama and the EU threatened Israel with a pro-Palestinian UNSC resolution because of Israeli settlements. Will they ever threaten China with a UNSC resolution demanding that China remove 7.5 million Chinese settlers from Tibet? UN Watch reported that in 2013 the UN passed 25 resolutions; 21 were against Israel, zero were against China.
=================
my ISRAELE ] un mio amico (Michele lui è morto, perché non aveva il casco sulla moto) ma, quel giorno, lui era vicino a me, ma, non intevenne a minacciare i bulli, perché, lui sapeva che io potevo farcela da solo! io a quel tempo, io ero molto timido, non sapevo difendermi dai bulli, non sapevo dare cazzotti! OGGI PERò [ LORENZOJHWH, RUSSIA CINA INDIA, ECC. ECC.. ] sono SEMPRE al tuo fianco, anche per soccorrerti, SE FOSSE NECESSARIO ma, tu, tutti i palestinesi, tu li devi portare in Siria da solo! QUESTO è UN LAVORO CHE DEVI FARE AL PIù PRESTO! [ AL GENDER Benjamin Netanyahu ] [ ha ragione Tzipora Malka Livni detta Tzipi: TU SEI IL PAUROSO DI UN CODARDO! NOI ABBIAMO SBAGLIATO AD AVERE AVUTO FIDUCIA IN TE!



==================
La nostra capacità di stare a fianco degli Stati con le dirigenze più pragmatici, e la loro capacità di gestire la propria opinione pubblica, dipende tra l'altro, trovare una risposta al conflitto israelo-palestinese. Che, permetterebbe di eliminare il problema, hanno rivolto loro pubblico quando dicono, "Sì, stiamo lavorando con Israele (per l'estremismo islamico del contatore)." [[ l'antisemitismo NON è SUSCITATO, DALLE BRUTALITà, CHE AVVENGONO, CONTRO, LA VIOLENZA ISLAMICA, E VICEVERSA! TUTTI I POPOLI SI SENTONO AFFAMATI, DISPERATI, POVERI, DERUBATI, E GIUSTAMENTE, DANNO LA COLPA DI TUTTO QUESTO, A ROTHSCHILD, QUINDI, INGIUSTAMENTE, ANCHE, TUTTI I GLI EBREI SONO I SUOI COMPLICI! ECCO COME è SORTO L'ANTISEMITISMO, CHE è SEMPRE ESISTITO, ANCHE, PRIMA CHE ISRAELE FOSSE! ] «Quello che abbiamo visto nel mondo arabo, dove l'opinione pubblica è anti-Israele ed è molto difficile per le dirigenze di affrontare, è anche accadendo ora in Europa»
Seconda parte certamente c'è antisemitismo nel mondo. Ci sono persone la cui visione del mondo non è (formato) a causa della nostra politica, ma a causa di ciò che siamo. L'idea di uno stato ebraico non è apparentemente, in primo luogo, nell'opinione pubblica. Ma non è tutti. E noi dobbiamo distinguere tra coloro che criticano noi, sulle decisioni che, prendiamo e coloro che (attaccarci) a causa di odio come, i gruppi islamisti o anti-semiti. [[ IO CREDO, CHE, TOGLIERE IL POTERE, del NWO 322, 666 AI FARISEI ILLUMINATI SATANISTI, TALMUD, E COSTRINGERLI AD AVERE UNA PATRIA, SIA L'UNICA STRADA, CHE, POSSA ESSERE PERCORSA PERCHé, TUTTO IL GENERE UMANO, NON VADA INCONTRO, ALLA SUA ESTINZIONE! QUINDI, IL DIRITTO DI TUTTI GLI EBREI AD AVERE UNA PATRIA, DI 400.000 KMQ, DEVE ESSERE LA PRIORITà UNIVERSALE ED ASSOLUTA! TUTTI DEVONO PARLARE DI QUESTO, TUTTI DEVONO RELIZZARE QUESTO! ] ecco perché, ci vuole un GARANTE UNIUS REI, IL CUI LAVORO, E LA CUI TENEREZZA, DI ACCOGLIENZA, MA ANCHE, LA SUA FEROCIA, SIANO SENZA ESITAZIONE E SENZA PIETà, CONTRO, CHIUNQUE VIENE MENO A QUESTO CONTRATTO, TRA, I POPOLI E EGITTO, ARABIA SAUDITA! ] Posso vincere il mondo e spiegare la situazione di Israele o almeno essere in sintonia, quando parliamo di sicurezza. Dobbiamo assolutamente lavorare per garantire che il mondo esegue sempre il nostro diritto all'autodifesa.
Il problema è che, quello che abbiamo visto nel mondo arabo, dove l'opinione pubblica è anti-Israele, ed è molto difficile, per le dirigenze di affrontare, anche accade ora in Europa. Avere discussioni con i leader mondiali. È molto difficile per loro. Si dice, "abbiamo capito perché, dovete colpire Hamas. Siamo con te. Ma la questione degli insediamenti rende Israele incomprensibile e rasati di credibilità quando dice che, vuole la pace". Agli occhi dell'Europa, la strada europea, l'impresa di insediamento è una sorta di colonialismo vecchio stile. Non auto-difesa, che sarebbe accettabile. [[ SE, OGNI GUERRA PREVEDE DEI MORTI, PERCHé, CHI SUBISCE DEI MORTI, PERCHé AGGREDITO, NON HA IL DIRITTO, DI FARE, DELLE ANNESSIONI TERRITORIALI? ALTRIMENTI, I SUOI MORTI INNOCENTI, SAREBBERO MORTI INUTILMENTE, DA QUESTO PUNTO DI VISTA, PER TUTTO IL TERRORISMO E LE GUERRE, CHE, ISRAELE HA DOVUTO SUBIRE? POI, ISRAELE HA IL DIRITTO DI IMPOSSESSARSI DI TUTTA LA LEGA ARABA! ]]
Quel mix non è un bene per Israele. Non cerco di amarmi. Sarebbe bello, ma non è l'obiettivo. Cerco assicurare che manteniamo la legittimità per difenderci contro quelle forze terroristiche estremiste. E la politica di Israele per quanto riguarda ciò che vuole in queste aree (di pacificazione e insediamenti) non è chiaro. E, infine, che danneggia la sicurezza di Israele. Quindi abbiamo a che fare con tutto questo. [[ GLI INSEDIAMENTI, SONO LEGITTIMI, DA UN PUNTO DI VISTA NATURALE E LEGISLATIVO INTERNAZIONALE, PERCHé, GLI EBREI HANNO DIRITTO ALLA LORO IDENTITà E NAZIONALITà, HANNO SOPPORTATO TROPPE SOFFERENZE E TROPPI PERICOLI, ANCHE LORO HANNO DIRITTO AD UNA NAZIONE COME TUTTI! LA POLITICA DI GENOCIDIO DEGLI ARABI è TROPPO SPORCA, E NAZISTA, PER NON POTER DIRE, NOI POSSIAMO TROVARE UNA SISTEMAZIONE AI PALESTINESI TRA DI NOI! CHE, UN PROBLEMA PALESTINESE NON ESISTEREBBE SE, LA LEGA ARABA NON HA PROGETTATO DI FARE IL GENOCIDIO DEL GENERE UMANO! DA MAOMETTO AD OGGI, PER LORO NULLA è CAMBIATO! RIMANGONO DEGLI SPIETATI NAZISTI E CRIMINALI! ]]
Ovviamente, Israele è molto problematico in questa regione con quelle forze islamiste di estremista. Israele è lo stato ebraico e ha interessi comuni e sfide comuni con il mondo ebraico contro l'antisemitismo, che è bruciato tutto il mondo. E Israele è parte del mondo libero, guidato dagli Stati Uniti. Siamo parte di quella stessa lotta contro i pazzi, radicali islamici. Siamo parte di quella rete intera che deve lavorare insieme.
Tornando all'ostilità verso Israele in questa regione lei ha citato Al-Jazeera. Mi sembra che ciò che viene detto nelle moschee, ciò che esce dai media, quello che viene insegnato nelle scuole, è centrale a perpetrare quella ideologia ostile. Se, io avessi cresciuto nella Cisgiordania o a Gaza, esposto solo a quella narrativa dell'odio, immagino che, odio Israele. Sicuramente la sfida è di cambiare le cose? Per creare un'atmosfera in cui non c'è pressione pubblica la leadership al compromesso con Israele, non il contrario. [[ LA STRADA GIUSTA DA SEGUIRE è LA MONARCHIA FORTE, PERCHé, L'ISLAM NON è ADEGUATO CON LA DEMOCRAZIA PARLAMENTARE, QUINDI ISRAELE, DEVE ESSERE DISTRUTTO GIURIDICAMENTE, E REALIZZARE UN REGNO DI CITTà AUTONOME, UNA TERRA DI PALESTINA, E SINAI EGIZIANO, E SINAI SAUDITA, MISTA, PER DUE POPOLI, UNA LEGGE, UNA TERRA! UGUALI OPPORTUNITà, UGUALI DIRITTI E DOVERI! ]]
Dobbiamo raggiungere un compromesso con la leadership palestinese, che fa parte del mondo arabo. Loro capacità di raggiungere un accordo di compromesso dipende dal loro supporto ricevendo dal mondo arabo pragmatico più ampio. Le dirigenze devono condurre il loro popolo e non l'altro senso intorno, anche se nelle democrazie, persone scelgono loro dirigenze. La leadership deve ancora portare.
Attualmente siamo in una situazione dove non c'è molta speranza su entrambi i lati. Nessuna fiducia in altro lato, nessuna speranza di pace. Non è il sapore del mese, non in Israele e non nell'autorità palestinese, per eseguire un processo e raggiungere un accordo.
'Se un leader arabo è visto con un leader israeliano, c'è qualcosa nella normalità dell'incontro che crea una comprensione che Israele non è quelle persone con le corna'
Per un leader palestinese raggiungere un accordo, che ha bisogno all'esterno del cerchio di sostegno dal mondo arabo. Tutti hanno bisogno di prendere un lato. Ci scusiamo per l'approccio semplicistico, ma la nostra regione è diviso tra il bene e il male. Il cattivo include IS, Hamas, Hezbollah e l'Iran. Il bene è tutto il resto. Sto parlando di leadership, non pubblico. Dobbiamo tener conto che è non è qualcosa di state-ish. Non vede confini. [[ NON C'è SPERANZA PER LA ARABIA SAUDITA, DI SOPRAVVIVERE, AD UN ATTACCO NUCLEARE,cioè, AL DI FUORI DEL MIO ACCORDO, PERCHé LA CONGIURA DI ARABIA SAUDITA E FARISEI ANGLO-AMERICANI PER DISINTEGRARE ISRAELE? RIMANE IN PIEDI!
http //www.timesofisrael.com/surrounded-by-islamist-brutality-says-tzipi-livni-israel-cant-just-huddle-into-itself/?fb_comment_id=fbc_948842955132625_949135161770071_949135161770071#f3a39ada5ee3832
Re dell'Arabia Saudita Abdullah -- ovviamente, tutti gli ebrei, che, non vorranno tornare, in PALESTINA REGNO? saranno perseguitati, maledetti e tutte le loro proprietà saranno confiscate! non esisterà mai più un solo ebreo, in giro per tutto il mondo, che, ciò. non sia per motivazioni funzionali al turismo ecc..!
========================
Circondato da islamista brutalità, dice Tzipi Livni, Israele non può semplicemente 'huddle in se stesso'. Si preoccupa crescente anti-semitismo, ha rimostranze con Abbas, dice che gli insediamenti non hanno posto nella dottrina di sicurezza di Israele. Ma ostacolato negoziatore di pace di Israele non rinunciare alla speranza
Con David Horovitz 23 settembre 2014, David Horovitz David Horovitz è il fondatore ed editore del Times di Israele. In precedenza ha curato il Jerusalem Post (2004-2011) e The... [More]
E '"non il sapore del mese" da spingere sforzi di pace israelo-palestinese, il ministro della Giustizia Tzipi Livni osservata con magnifico eufemismo nel corso di un colloquio pre-Rosh Hashanah con The Times of Israel. "Né in Israele né l'Autorità palestinese."
Ottenere I tempi di Israele Daily Edition via e-mail
e non perdere mai la nostra top stories Iscriviti ora!
E tuttavia, spingere Livni fa inesorabilmente, fermamente convinto che un serio sforzo di pacificazione è fondamentale per la sicurezza di Israele, ai partenariati Israele cerca altrove nella regione, al mantenimento di un forte rapporto con gli Stati Uniti, e di molto la capacità di Israele di difendere si contro la crescente ondata di brutale estremismo islamico. Livni, 56 anni, era una forza politica più pesante cinque anni fa, quando il partito si diresse al momento, Kadima, outscored Likud del primo ministro Benjamin Netanyahu alle elezioni generali, 28 seggi a 27, ma lei e Netanyahu non è riuscito a creare una partnership coalizione, ha costruito un governo senza di lei, Kadima appassito in opposizione e la sua spodestato come il suo leader, e oggi Livni a capo di un minorenne, sei posti coalizione fazione chiamata Hatnua. Eppure la Livni di caduta 2014, di Rosh Hashanah 5775, sembra un po 'liberato dalla contrazione delle sue fortune politiche. A differenza di Kadima, in cui l'ex agente del Mossad, avvocato, e il ministro del Likud Ariel Sharon seguirono, Hatnua era il suo partito dal get-go, e avendo solo sei seggi sembra lasciare la sensazione che lei non ha molto da perdere, molto da guadagnare e meno necessità di diffidare cautela.
Nella nostra conversazione, condotta nel suo ufficio in un grattacielo del governo di fronte alla sede del ministero della Difesa a Tel Aviv, il ministro della giustizia era sia sfumata e candido nel tracciare il crollo dello sforzo di pace Usa-mediata ha guidato per conto di Israele fino a questa primavera schietto nella sua critica delle politiche di insediamento di Israele, ampiamente dimensionate sulle sue rimostranze con PA presidente Mahmoud Abbas, e enfatiche circa la centralità di una politica credibile, pro-pace alla capacità di Israele di mantenere la legittimità internazionale.
Ha anche rivelato i dettagli di uno sforzo tristemente ridotto a promuovere "una cultura di pace" tra palestinesi e israeliani - tentativo di cambiare il tono e il contenuto di ciò che esce nei media, nei sermoni di leader religiosi, nelle scuole - in fine di creare un clima che incoraggi compromesso. Il primo ministro Benjamin Netanyahu e il leader del partito Hatnua Tzipi Livni nel corso di una conferenza stampa congiunta che annuncia il loro accordo di coalizione, Gerusalemme, Martedì, 19 febbraio 2013 e sulla scia delle dichiarazioni del primo ministro Benjamin Netanyahu questa estate sul l'imperativo di mantenere la supervisione della sicurezza israeliana in Cisgiordania, ha accuratamente spiegato perché non vi era alcuna contraddizione necessaria tra le esigenze di sicurezza di Israele e la sovranità palestinese. "Ottengono lo Stato e, in virtù della loro indipendenza, prendono su di sé alcune limitazioni," ha detto. "Si va con l'altra." La nostra intervista è stata condotta in ebraico. Quello che segue è la trascrizione tradotta leggermente modificato The Times di Israele il primo ministro Netanyahu ha detto qualche settimana fa che quello che è successo a Gaza questa estate - con Israele martoriato da un terrore di stato di Hamas - sottolinea la necessità di mantenere la supervisione della sicurezza in la Cisgiordania. Egli ha indicato che vuole separarsi dai palestinesi, ma preoccupa che concedendo loro piena sovranità creerebbe una situazione che mette in pericolo Israele. E 'un punto forte, no? Tzipi Livni Quando succede qualcosa (come il conflitto di Gaza), ognuno di noi trae conclusioni che rafforzare le posizioni che abbiamo tenuto prima. In primo luogo, abbiamo bisogno di garantire la sicurezza in Giudea e Samaria. Quello che è successo a Gaza non era il primo conflitto del suo genere; non è stato sorprendente. E 'stato il terzo round del conflitto dal momento che il disimpegno (ritiro unilaterale di Israele da Gaza nel 2005). Abbiamo lamentiamo razzi sul sud per anni; i residenti delle comunità busta Gaza si sono lamentati per 14 anni che sono sotto il lancio di razzi. Essa non ha avuto inizio nel 2005 con il disimpegno. La nostra dottrina di sicurezza certamente deve tener conto di ciò che accade nel territorio dal quale ci ritiriamo. Non ho mai creduto che dovremmo semplicemente gettare la chiave oltre il confine e la speranza che Hamas non prenderlo.
Ma la mia dottrina sicurezza è completa. Dobbiamo essere sicuri di avere le nostre capacità, ma abbiamo anche bisogno di un regionale, dottrina completa. Il fuoco stretto dà meno sicurezza di un focus più ampio. Ogni discussione sulla sicurezza è il benvenuto e appropriato. Ogni accordo (con i palestinesi) dovrà comprendere le misure di sicurezza adeguate. Nei negoziati, abbiamo sempre parlato di "performance-based" (barometri) quando abbiamo discusso il ritiro delle forze dell'IDF. (In altre parole, che l'IDF avrebbe ritirato dipende dalla valutazione israeliana della capacità delle forze di PA per garantire la sicurezza dopo la partenza - DH.) C'era sempre un argomento. Abu Mazen (Abbas) diceva "Voglio sapere la data" (del ritiro). E diremmo, "Vogliamo sapere sulle prestazioni." Tutto questo è legittimo. 'Al meglio della mia conoscenza, il primo ministro non condivide l'ideologia Grande Israele'. Quello che è meno legittimo è chi usa argomenti di sicurezza, al fine di sostenere che dovremmo investire in insediamenti. Gli insediamenti non sono una dottrina di sicurezza. Quando abbiamo lasciato Gaza, la discussione su Gaza è stata una discussione di sicurezza - se si debba lasciare l'esercito israeliano in atto a Gaza, sull'opportunità di mantenere un dispiegamento militare sul Corridoio Philadelphia (tra Gaza e l'Egitto). Nessuno in Israele che crede in due Stati per due popoli sarebbe trapiantare il blocco di colonie di Gush Katif a Gaza come parte della dottrina di sicurezza di Israele.
Devi fare questa distinzione. Vi è la visione del mondo della Grande Israele, la visione del mondo degli insediamenti da inviare ai cittadini di vivere in quei luoghi. Non è sulla sicurezza, che non è circa l'esercito. Quello è circa un'ideologia che crede abbiamo bisogno di rimanere in tutta la Terra d'Israele. Non condivido tale ideologia. Al meglio della mia conoscenza, il primo ministro non condivide tale ideologia. E quindi la discussione sulla sicurezza non è una discussione ideologica. Piuttosto, si tratta di responsabilità di ogni leader, me compreso, per fornire una risposta alle esigenze di sicurezza di Israele. Ci sono quelli che utilizzano il senso di paura che esiste in Israele - di Hamas, IS (Stato islamico), e tutti i pazzi tutto intorno - e che dicono "Vedete, è vietato avere un processo diplomatico ora, perché ciò che sarà facciamo di tutti quei pazzi? Abbiamo bisogno di rimanere congelato sul posto e non fare nulla. "Alcune persone stanno utilizzando questa situazione al fine di costruire più insediamenti. E 'importante per me sottolineare tale distinzione. C'era un sacco di confusione su questo per anni. Vengo da un movimento ideologico (il Likud), che a poco a poco è venuto a utilizzare la sicurezza come un mezzo per far avanzare la sua ideologia. Ma questi movimenti - Hamas, IS e così via - sono là fuori. E abbiamo visto ciò che Hamas ha fatto a costruire una macchina da guerra a Gaza. E abbiamo sentito che intendeva rovesciare Mahmoud Abbas nella West Bank. Sicuramente Abbas dovrebbe dire a Israele, in particolare per l'IDF, "Stay! Aiutami, finché non è abbastanza sicuro per voi a prelevare, in modo che io non vengo portato giù dai radicali islamici. "Invece, lo sentiamo insistendo sul fatto che Israele accelerare il ritiro.
Cerchiamo di essere precisi Sentiamo che vuole decisioni che si occuperà di accelerare il nostro ritiro. Un uomo in possesso di parte di un razzo che è esploso ed è caduto all'interno del confine israeliano con la Striscia di Gaza il 20 agosto 2014 io voglio parlare di quello che abbiamo imparato dalla più recente conflitto con Gaza con riferimento alla nostra dottrina di sicurezza. Sappiamo che Hamas ha preso il controllo dei territori forze israeliane avevano lasciato. Sappiamo che i gruppi terroristici e dei gruppi estremisti sono spesso militarmente e politicamente più forte, purtroppo, che le forze più moderate. Ma abbiamo anche visto, e ho anche visto nel nostro armadietto, ministri che fino a quando l'operazione (contro Hamas) ha visto Abu Mazen come il nemico, ma che, nel nostro quartiere difficile, ha cominciato a interiorizzare che la gamma di opzioni non è grande. Nel corso dell'operazione, questi ministri hanno chiarito che volevano Abu Mazen, non Hamas, a Gaza.
Non ho lamentele con lui - più di quanto i negoziati chiusi (la scorsa primavera), oltre la sua svolta alle Nazioni Unite, il suo unirsi ad Hamas (nel governo di unità nazionale palestinese). Ma data la scelta, (anche questi ministri falchi) voleva vedere un processo che restituisce Abu Mazen a Gaza, e non lasciare Gaza nelle mani di Hamas. Né per tornare Israele a Gaza. Israele ha fatto questa scelta, ancora una volta, solo ora Israele ha scelto di non conquistare Gaza. Questo è un dato di fatto.
Una seconda cosa Abbiamo visto come la cooperazione tra Israele e le forze più moderate nella regione è fondamentale per il successo di tutto ciò che vogliamo che accada. La cooperazione con l'Egitto era critica. La comprensione che Hamas è un nemico comune è stato fondamentale per la nostra capacità di creare una discussione con Abu Mazen, con il legittimo PA. La nostra capacità di creare un tale asse con l'Egitto, la Giordania e altre nazioni (è fondamentale). Ci sarà sempre un legame, che mi piaccia o no, tra il loro rapporto con noi, la loro capacità di creare un fronte comune contro IS ed altri, e l'esistenza di un processo di qualche tipo con Abu Mazen, sufficientemente grave, con la speranza di porre fine al conflitto. 'Sempre, dal primo giorno dei negoziati, era chiaro che qualsiasi accordo (su uno stato palestinese) non includerebbe la sovranità piena e completa'. Per quanto riguarda la Giudea e Samaria, in Cisgiordania, ho detto fin dall'inizio, tutto il mio desiderio è quello di raggiungere un accordo la cui attuazione sarà assolutamente dipendente da misure di sicurezza, che è completamente diverso dal disimpegno da Gaza, quando abbiamo semplicemente ritirati unilateralmente. E possiamo raggiungere un accordo con Abbas? Pubblicamente Posso capire che chiede l'IDF di lasciare. Ma privatamente nei negoziati, in ambienti chiusi, egli dovrebbe essere preoccupato per Hamas, avrebbe dovuto non volere l'IDF di lasciare rapidamente.
L'ultima cosa che ho intenzione di fare è di parlare a nome di Abu Mazen in questa intervista. Queste sono certamente le domande vale la pena chiedergli.
Ma ti sembra voler dire che Israele non darà ai palestinesi piena sovranità nel corso dei prossimi anni? Sempre, dal primo giorno dei negoziati, era chiaro che qualsiasi accordo (su uno stato palestinese) non includerebbe la sovranità piena e completa. Stiamo parlando in termini di uno stato palestinese sovrano, ma è chiaro che lo stato palestinese sovrano deve accettare limitazioni. Certo smilitarizzazione. Tra l'altro, questo è anche quello che stiamo chiedendo ora Gaza. Limitazioni e modalità che assicurino, nel lungo termine, che nessuna minaccia è creato del genere siamo stati testimoni.
Che suona esattamente come quello che Netanyahu sta dicendo, se ho capito bene - qualcosa di meno della piena sovranità. 'L'idea che ci sia una contraddizione necessaria tra sicurezza e palestinesi la sovranità di Israele non è corretto'. La domanda è, quale conclusione si disegna. Sto parlando di un accordo - questo non è legato a questa estate. Era chiaro fin dal primo giorno, compreso (il 2007) di Annapolis (processo timonata da ex primo ministro Ehud Olmert) Abbiamo condotto un dialogo sulla questione, non uno stato sovrano significa che non ci sono limitazioni su di essa? E la mia risposta è stata no. Germania ha preso su di sé anche le restrizioni militari dopo la seconda guerra mondiale. A questo giorno, c'è una base militare britannica a Cipro. Sinai è smilitarizzata in conformità con l'accordo di pace Israele-Egitto. Pertanto, l'idea che ci sia una contraddizione necessaria tra la sicurezza di Israele e la sovranità palestinese non è corretto. Ottengono lo Stato e, in virtù della loro indipendenza, prendono su di sé alcune limitazioni. Uno va con l'altra. E Abbas ha accettato smilitarizzazione? Sì, anche se c'è una discussione su ciò che comporta la smilitarizzazione, che si tratti di "non-militarizzazione" o "armi limitate." Ecco perché negoziare. Tutto questo è espressione operativa sul terreno Come è supervisionato? Chi è ai valichi di frontiera? Chi distribuisce lungo il confine? Allora ministro-esteri Tzipi Livni con Mahmoud Abbas, presidente dell'Autorità palestinese, al World Economic Forum di Davos, in Svizzera, settembre 2008 Oggi, a causa del comportamento di Egitto, a causa della (Presidente) la posizione di el-Sissi contro Hamas, le armi fanno non attraversare il confine Egitto-Gaza. Quando si guarda al confine Libano-Siria, si vede una frontiera porosa, nonostante il fatto che si dispone di una decisione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite che parla di un embargo sui trasferimenti di armi a Hezbollah. Sviluppi futuri devono anche essere presi in considerazione. Risposte di sicurezza reale devono essere trovati. La differenza è se tu dici "Va bene, c'è un problema di sicurezza ora, e quindi non sto negoziando", o se dici "C'è un problema di sicurezza, e quindi abbiamo bisogno di input per adeguate risposte di sicurezza nell'ambito dei negoziati. "Le proposte di sicurezza americani per facilitare apparentemente un ritiro israeliano dalla Cisgiordania, che il ministro della Difesa Yaron deriso e Netanyahu non ha accettato, non li consideri di essere realistici o non, soprattutto alla luce del conflitto di questa estate con Hamas? Lasciatemi dire ancora una volta, nulla di ciò che è successo questa estate mi ha sorpreso. Niente ti ha sorpreso? Non che i due terzi delle compagnie aeree abbandonato Israele? Vuoi che per entrare nei dettagli della proposta americana? Non ho intenzione di farlo. Non ho intenzione di entrare in quello che può accadere alle frontiere. Risposte di sicurezza fisiche dovranno essere trovati ovunque che l'IDF lascia. Partenza dell'esercito sarà collegato alla performance-based (barometri) per coloro che stanno guadagnando il territorio lasciamo.
La mia dottrina della sicurezza si estende oltre l'aspetto della sicurezza armata. E 'una dottrina di partenariati regionali, la creazione di assi con quei regimi moderati della zona, consentendo la cooperazione nell'affrontare le sfide e le minacce al di là di Hamas, tra cui IS. E la capacità di fare tutto ciò che dipende, tra gli altri fattori, sull'esistenza di un processo diplomatico con i palestinesi, con la speranza di raggiungere un accordo. Tutto ciò dipende, per esempio, dall'esistenza di regimi moderati in luoghi come la Giordania e l'Egitto. In Egitto era pura coincidenza che il presidente era el-Sissi e non dei Fratelli Musulmani Mohammed Morsi. E chissà cosa ci sarà un anno da ora. Ascolta, Menachem Begin ha firmato un accordo di pace con l'Egitto 35 anni fa. E la regione è ancora meno stabile di quanto non fosse allora. Non sto dicendo che è più o meno stabile. Sto dicendo che tutti coloro che oppone il ritorno del Sinai all'Egitto (in base al trattato di pace) dovrebbe chiedersi se si preferisce un trattato di pace e di non avere Sinai, o di avere Sinai e nessun accordo di pace. Penso che la stragrande maggioranza preferisce avere un accordo di pace, anche se non ci sono pericoli. o la possibilità di cambiare le cose in peggio. Non ci sono garanzie in qualsiasi direzione. La questione è se lo stato di Israele si rannicchia su se stesso e dice "Questo è un piccolo paese circondato da nemici e quindi devo mantenere questa situazione", che è una situazione che ci sta causando l'isolamento internazionale e portando le pressioni da ogni direzione. Si tratta di una situazione che consente Abu Mazen, invece di negoziare, di andare alle Nazioni Unite e di creare decisioni il cui contenuto non influenziamo e che sono imposti su di noi. Giornalista americano James Foley, inginocchiato in arancione, in un video diffuso da parte dello Stato islamico, che a quanto pare gli ha mostrato di essere decapitato dal suo rapitore, 19 agosto 2014 Io non credo che ci sarà un "nuovo Medio Oriente" qui. Ma penso che con i processi diplomatici, non solo con i palestinesi, ma con il mondo arabo, siamo in grado di prevenire o almeno di lavoro per evitare un "IS Medio Oriente". (Questo è un gioco di parole in ebraico La parola ebraica per nuovo, Hadash, è simile al acronimo ebraico per IS, Da'ish.) Per evitare un Medio Oriente di estremisti. Dottrina di sicurezza di Israele non è che Israele deve invadere ogni luogo dal quale una minaccia per Israele emana. C'è una minaccia per Israele dal Libano. C'è Hezbollah. Ci sono missili. Ma abbiamo raggiunto deterrenza nell'operazione militare nella seconda guerra del Libano. Abbiamo raggiunto accordi con la comunità internazionale, che ha fissato le regole in materia di Hezbollah. E quando è necessario, agiamo insieme alla deterrenza che è stato raggiunto. Questo quartiere non è destinata a diventare più piacevole in un prossimo futuro. La domanda è come ci troviamo di fronte alla realtà, con una dottrina di sicurezza per un Israele che, grazie a Dio e ringraziare gli Stati Uniti, è anche un paese militarmente forte. Tu credi che continua costruzione negli insediamenti rende le cose più complicate per Israele? Sì, lo faccio. Penso che danneggia la nostra sicurezza. Ma non è l'unico motivo per l'ostilità di Israele in questa regione. Ovviamente no. Abbiamo visto una di nove mesi sforzo americano guidato a raggiungere un accordo, e non ha funzionato. Mi sembra che abbiamo spodestato Netanyahu nel 1999, perché il pubblico sentiva che mancava opportunità di Yasser Arafat, e ci voleva qualcuno che avrebbe cercato di raggiungere un compromesso. Considerando che la parte palestinese, la pressione non è scendere a compromessi. Nel mondo arabo, non vi è tale ostilità verso gli ebrei, e per il fatto stesso di esistenza di Israele. Io non credo che sia il motivo per cui Netanyahu è stato estromesso nel 1999, ma che non è per questa intervista. E ricordate, dalla nostra parte, hanno ucciso un primo ministro (Yitzhak Rabin) che ha firmato un accordo. Ma credo che ci sia un consenso in Israele che favorisce un accordo di qualche tipo, con un sacco di diffidenza per l'altro lato. 'Con Stato islamico, è come siamo tornati alle guerre di religione di mille anni fa'. (C'è un consenso che) vuole qualche tipo di accordo, ma la meno un accordo è percepito come possibile, e più i pericoli sono visti come una maggiore, e più il pubblico è convinto che non c'è speranza, la meno persone battaglia per esso. E questo è molto triste. Temo che uno stato senza speranza di un futuro migliore diventa insostenibile. Se i genitori credono di avere un futuro, ma per mandare i figli a combattere ogni anno... Quando sono entrato in politica i miei figli erano 8 e 5 Oggi sono 28 e 25 Wow. Ho inserito la politica non in modo che essi avrebbero o non avrebbero andare all'esercito. Ma piuttosto, in modo da venire il giorno che lascio questo mondo, io li lascio qualcosa di valore, sicuro... Almeno per provare... Assolutamente no. Provare per necessaria ma non sufficiente. Diamo un'occhiata prima a IS, i radicali islamici. La loro ideologia non è collegato al conflitto israelo-palestinese. E se si risolve il conflitto israelo-palestinese, la loro ideologia non cambierà. Hanno tagliato le teste. E 'come siamo tornati alle guerre religiose di un migliaio di anni fa. Questo tipo di crudeltà. In quei giorni, hanno decapitato la gente in piazza; ora lo fanno in tv e social media. Si va ben oltre. Si diffonde l'orrore e la paura ben oltre la regione. Combattono contro tutti i non credenti, che si tratti di musulmani che non condividono la loro interpretazione, ebrei o cristiani. Non ha nulla a che fare con il conflitto israelo-palestinese. Il nostro conflitto è un conflitto nazionale, tra due movimenti nazionali, il movimento sionista e il movimento nazionalista palestinese. L'ideologia religiosa estremista islamista non deriva da questo conflitto; che lo utilizza. Si usa tra i popoli della regione. Questo potrebbe anche essere in Egitto, tra l'altro. Circondato da islamista brutalità, dice Tzipi Livni, Israele non può semplicemente 'huddle in sé' | The Times di Israel http //www.timesofisrael.com/surrounded-by-islamist-brutality-says-tzipi-livni-israel-cant-just-huddle-into-itself/#ixzz3EGLokjEM
Mario Friggi, Tommy Vendemmia, Osvaldo Franzon mi hanno risposto secondo facebook, ma, io in questa pagina, io non vedo queste persone! GIà LA CIA SA TUTTO! LOL. lol. http //www.ansa.it/campania/notizie/2014/09/24/maxi-sequestro-di-euro-falsi-nel-casertano_eafa4d9e-48e4-4e82-8cfb-a9b766042b49.html?fb_comment_id=fbc_624838144301573_624919654293422_624919654293422#f330fea3b0d5332
=======================
è una sentenza politica, la casta regime massonica Bildenberg, ha mostrato il vero volto della tradita nostra sovranità monetaria! cazzo Luigi de Magistris tu hai toccato gli sgherri italiani, degli Illuminati Farisei Rothschild!.. è chiaro che dovevano fartela pagare! tu non sei Unius REI il Re di Israele! http //www.ansa.it/campania/notizie/2014/09/24/de-magistrise-la-peggiore-delle-ingiustizie_4cb1c25a-ff39-4ad5-9a5a-8a271b3d4d76.html ] Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris è stato condannato a Roma, ad un anno e tre mesi di reclusione a conclusione del processo sull'acquisizione di utenze telefoniche di alcuni parlamentari relative al periodo in cui era pm a Catanzaro. Stessa condanna per il consulente informatico Gioacchino Genchi. La sentenza è stata emessa dalla X sezione penale del Tribunale di Roma. I giudici hanno disposto anche l'interdizione dai pubblici uffici per un anno per i due imputati e contestualmente la sospensione della pena principale e di quella accessoria. Per De Magistris accusa aveva chiesto assoluzione Per Luigi De Magistris, che non era presente in aula, il pm Roberto Felici aveva sollecitato l'assoluzione.
De Magistris e Genchi dovevano rispondere di abuso d'ufficio per aver acquisito nell'inchiesta Why Not, tra il 2006 e il 2007, senza le necessarie autorizzazioni i tabulati delle utenze di 5 parlamentari Romano Prodi, Francesco Rutelli, Clemente Mastella, Marco Minniti e Antonio Gentile.

Simona Ammendola
I parlamentari non si toccano.... viviamo in una dittatura mascherata da repubblica

Santo Coppolino · Segui · Unitelma Sapienza
Prodi, Rutelli, Mastella, Minniti e Gentile. Se tocchi il fuoco ti bruci!

Aldo Beretta · Mose bianchi di monza
e adesso... non lo mandano ai servizi sociali magari a pulire le strade di napoli ??
NAPOLI, 24 SET - "La mia vita è sconvolta, ho subito la peggiore delle ingiustizie. Sono profondamente addolorato per aver ricevuto una condanna per fatti insussistenti. Ma rifarei tutto, e non cederò alla tentazione di perdere completamente la fiducia nello Stato". Così Luigi de Magistris dopo la condanna per Why Not. "In Italia, credo, non esistano condanne per abuso di ufficio non patrimoniale. Sono stato condannato per avere acquisito tabulati di alcuni parlamentari, pur non essendoci alcuna prova che potessi sapere che si trattasse di utenze a loro riconducibili. Prima mi hanno strappato la toga, con un processo disciplinare assurdo e clamoroso, perché ho fatto esclusivamente il mio dovere, dedicando la mia vita alla magistratura, ed ora mi condannano, a distanza di anni, per aver svolto indagini doverose su fatti gravissimi riconducibili anche ad esponenti politici. Non avendo commesso alcun reato, ho la speranza che si possa riformare, in appello, questo gravissimo e inaccettabile errore giudiziario", sottolinea ancora de Magistris.
========================
Bush 322 Kerry, stop. basta ad usare il terrorismo jihadista per destabilizzare le nazioni! NON è PIù ONESTO CRIMINALIZZARE LA SHARIAH? IL FATTO CHE VOI SIETE I SATANISTI? QUESTO NON è UN VALIDO MOTIVO PER ME! IO SONO COSTRETTO A FARVI DEL MALE! L'assurdo é che tutti questi soggetti, USA-Turchia-Qatar-Saudi-senza dimenticare alcune eccellenze criminali come la Francia e accoliti EU, che hanno sin ad oggi, da anni, armato, finanziato, protetto, mediaticamente sponsorizzato, tutti questi debosciati mercenari da quattro soldi, ora si propongono come i "salvatori", come coloro che ci libereranno dalla "piaga del terrorismo", che essi stessi hanno generato. Ma ancora piú assurdo é che tutto il 'giornalismo occidentale', testimone in prima linea di questi passati avvenimenti (embarghi alla Siria e disimbarghi per i terroristi...) non dice una singola parola, non una critica, non una voce fuori dal coro, nessuno che metta in evidenza questa totale assurditá... [[ BREVE VIDEO MOSTRA COME I TERRORISTI DAASH-ISIL SI MUOVONO CON DISINVOLTURA NEL GOLAN OCCUPATO, GRAZIE ALLA COPERTURA MILITARE ISRAELIANA.
Algeria, l'Isis decapita Hervé Gourdel. Holland, "i raid continuano"
Il presidente francese Francois Hollande ha confermato l'uccisione.
==========================
QUESTO è SCIACALLAGGIO! NON SI DEVONO OFFRIRE IN PASTO ALLA GENTE, DELLE ILLAZIONI! ] Sapone in bocca pm, processare maestra
In scuola materna di ispirazione cattolica di Ravenna.. [ A QUALCUNO GLI BRUCIA TROPPO, DALLA PARTE FECALE, per fare dello sciacallagio con notizie del genere! Questa è cristianofobia! Questi giornalisti di ANSA, dovrebbero essere puniti! ]
Tiziana Curti · Segui · Top Commentator · Maestro d'arte
non dico sia una bufala ma se lo fosse? questa maestra avrà la vita rovinata per sempre e non troverà più un lavoro, perchè i pm prima di eseguire il processo rendono note le controversie?
Rispondi · Mi piace · Segui post · 4 ore fa
Egidio Malgarotti · Top Commentator · Nessuna
a fatto bene dovrebbero mettere il sapone a certi giudici del menga http //www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2014/09/24/sapone-in-bocca-pm-processare-maestra_cc992bd6-993d-4244-b4f9-6c6fc7b1c27d.html
=========================
Barzelletta del secolo I burattini degli #USA, Arabia SAUDITA, Fondatori e finanziatori del terrorismo in #Siria, e nel mondo, ora, lo combattono
http //t.co/pHKgUyJb79
è raccapricciante, la logica ideologica, che, c'è dietro!
===========================
Siria, la risposta del Parlamento Europeo è inaccettabile. Così si aiutano i terroristi. [[ se, tu sai leccare bene, IL SISTEMA BANCARIO ROTHSCHILD USUROCRAZIA? tu puoi diventare un Bildenberg! MA, SE TU SAI LECCARE IN MODO STRAORDINARIO? POI, TU POTRAI DIVENTARE ANCHE IL PRESIDENTE DELLA UNIONE EUROPEA UNO SPREGEVOLE ASSASSINO DEL GENERE UMANO! ] [ Filed under In evidenza {no comments} Guerra in Siria. Il Parlamento Europeo risponde ad Assadakah. Centro Italo Arabo parole irresponsabili, così si aiuta il terrorismo e le bande criminali. Il Parlamento Europeo, attraverso la direzione Generale per la Politica Estera, ha risposto alla lettera del Centro Italo Arabo Assadakah sulla guerra in Siria. Una risposta che il segretario generale Raimondo Schiavone giudica “stupefacente, approssimativa e pericolosa” perché mette sullo stesso piano il governo legittimo siriano con i gruppi armati di matrice radicale, i terroristi e le bande criminali. Una lettera omissiva che dimostra la volontà della massima Istituzione Europea di non voler la pace nel paese perseguendo una politica che ha permesso a organizzazioni come lo Stato Islamico di conquistare posizioni, di commettere atrocità nei confronti della popolazione civile (e in particolare della minoranza religiosa cristiana) e di proseguire nella destabilizzazione della regione.
La lettera, quando parla di cessazione delle ostilità in Siria e richiama le numerose violazioni dei diritti umani, invita espressamente i combattenti stranieri a ritirarsi dalla Siria. “Stupisce – afferma Schiavone – che la nota del Parlamento Europeo faccia riferimento ad Hezbollah e non alle decine di migliaia di combattenti stranieri dello Stato Islamico, di Al Nusra (al Qaeda) e delle moltissime sigle radicali e salafite che si sono macchiate dei peggiori crimini in Siria. Hezbollah, come è noto, è intervenuta a difendere le popolazioni sciite in Siria, su espressa richiesta del governo legittimo, difendendo inoltre i confini con il Libano dai numerosi attacchi compiuti dai gruppi terroristi e impedendo che essi compissero scorribande nel paese dei cedri”. “Hezbollah – continua il segretario generale di Assadakah – ha inoltre difeso le comunità cristiane e le minoranze etniche prese di mira dai gruppi jihadisti e dalle bande armate al soldo delle potenze straniere, come Arabia Saudita, Qatar, Turchia e Kuwait. La risposta del Parlamento Europeo è gravemente omissiva e, come tale, va rispedita al mittente. Oggi siamo certi che l’Europa, impegnata a fornire aiuti e armi ai cosiddetti ribelli moderati, non vuole la pace in Siria ma solo la sua destabilizzazione per far cadere il presidente Bashar Al Assad. Questo disegno fallirà miseramente”. Roma, li 23 settembre 2014 http //assadakahsardegna.com/in-evidenza/siria-rispota-parlamento-europeo-inaccettabile-cosi-si-aiutano-i-terroristi
=====================
timesofisrael.com/ A VOLTE FACEBOOK, SI SPAVENTA TROPPO, PER I MIEI COMMENTI, E QUINDI, MI CHIEDE, DUE VOLTE, DI CONFERMARLI!! lol. ma, quando io oggi ho insultato Kerry, lui non ha trovato niente da ridire! lol.
=======================
Senza compromessi, partito trasformazioni Bennett e Israele di destra [[ questo discorso di Bennet è troppo importante, per tutti quegli ebrei, che, pensano di poter salvare la loro vitA in Egitto (USA 322 UE 666 sistema massonico, Nuovo Ordine Mondiale) e quindi, loro condannano al genocidio gli israeliani, con la loro viltà tradimento... perché, se ci sarà una guerra mondiale, loro non sopravviveranno, certamente! ANCHE NELLE PEGGIORI CONDIZIONI, PER IL GENERE UMANO, CI SAREBBE SEMPRE PIù VITA E PROTEZIONE CON ISRAELE! POI, PER UN EBREO NON TORNARE DAL SIGNORE SUO DIO JHWH HOLY, EQUIVALE ALLA DISTRUZIONE DELL'INFERNO, AUTOMATICAMENTE! il Signore ha Parlato, Unius REI ha chiamato, tutti gli ebrei devono tornare a casa! ] [ Capo di casa ebreo vuole capannone identità settoriale, del suo partito e cambiarlo in un veicolo per invertire le recenti concessioni sulla questione palestinese — ed egli può essere riuscendo. "Qualcosa è successo questa sera," un membro del Knesset ha detto sinistramente all'inizio di questo mese. "Noi domani risvegliarsi a una nuova realtà politica. Oggi il colpo iniziale è stato licenziato in una guerra sopra l'identità della parte ebraica Home. Dobbiamo essere un partito laico, Likud B, che si spoglia dei suoi valori, o una festa nazionale-religiosa fondata sui valori del sionismo religioso?" La MK è stato Yoni Chetboun, che si è distinto nelle ultime settimane come l'avversario più accanito per le riforme emanate nel leader del partito di partito di estrema destra di Israele e il ministro dell'economia Naftali Bennett. Rispetto al mese passato, Bennett ha portato un terremoto silenzioso ma drammatico sulla destra. Il 10 settembre, in una casa ebrea riunione presso il campus della Tel Aviv University, ha vinto un voto nel comitato centrale del suo partito che ha promulgato una nuova costituzione nel suo ramo dell'elenco ebraico Home. (La fazione Knesset conosciuta come casa ebraica è in realtà composta da due distinte entità politiche, casa nazionale ebraica partito Bennett religioso e lista Unione nazionale di alloggiamento ministro Uri Ariel). Bennett è emersa come una benedizione mista per il movimento sionista religioso. La benedizione è facile da vedere. Suo partito ha tenuto tre seggi prima lui è emerso come il suo leader. Guidati da Bennett e alleato con l'Unione nazionale, il partito è salito a 12 sedi in Knesset nuova e si è trovata per la prima volta in anni al timone di alcune delle più potenti agenzie di governo — tra cui il Ministero di alloggiamento, un'istituzione critica per i campioni ideologici del movimento insediamento. E ora i sondaggi più in alto ancora, a 15 posti nel più recente sondaggio globi questa settimana e alto come 19 in altri sondaggi negli ultimi due mesi — collocandola su un piano di parità con la proiezione di Knesset attuale del Likud e Yesh Atid. Ma la nuova costituzione evidenzia anche gli aspetti della leadership di Bennett che alcuni degli ideologi della destra religiosa, tra cui alcuni influenti rabbini hanno spiazzò. La nuova costituzione, che ha passato con una maggioranza enorme, rafforza significativamente il capo del partito dandogli il potere di nominare due MKs in ogni decile della lista Knesset, scegliere personalmente ministri del partito soggette solo ad un voto di approvazione del comitato centrale e di decidere da solo il partito entrare o lasciare il governo. Getta anche molti dei marcatori di settoriali distintivo del partito. Il partito non si definisce non più attraverso il supporto esplicito per le istituzioni tradizionali del sionismo religioso — tra cui il sistema scolastico dello stato religioso, movimento giovanile Bney Akiva e Federazione labor Hapoel Mizrahi. Per la prima volta, costituzione del partito permette l'elezione di casa ebreo capi che non sono esplicitamente dedicati all'osservanza religiosa ortodossa che fa parte dell'ideologia definizione del partito. Prese insieme, queste nuove stipulazioni riorientano il partito religioso tradizionalmente drammaticamente, da una casa per un sottoinsieme stretto ideologica della società israeliana a uno quello apertamente corti più grande pubblico nel mainstream israeliano. "Naftali Bennett fatta di roba da cui sono forgiati i primi ministri," MK Ayelet Shaked dichiarato la settimana scorsa. E, infatti, questa ambizione di cavalcare il suoi numeri aumentanti di sondaggio tutta la strada per il primo ministro ha fatto subalterni di Bennett più leggeri sul grilletto elezioni questo mese. In soli tre giorni scorsi, due MKs, Shuli Mualem e Shaked, hanno minacciato di tirare fuori il governo — l'ex per castigare il ministro delle finanze Yair Lapid per la consegna di una dichiarazione ai media il Sabbath, e quest'ultimo a pressione al governo di resistere questa settimana alta sentenza del Tribunale che ha capovolto la politica del governo sui migranti africani e i rifugiati. Ma per Bennett, i cambiamenti che egli sta portando nel suo partito sono circa molto più che la propria carriera. Essi sono, infatti, un passo verso la ricostruzione di ciò che egli vede come un diritto israeliano evirato e smantellato.
'Antichi splendori' Uno degli slogan ricorrenti campagna del partito ultra-ortodosso Shas, disegnata dall'ideologia religiosa e sociale del suo leader spirituale tardo Rabbi Ovadia Yosef, è "lehakhzir lino leyoshna", che traduce approssimativamente "ristabilendo al suo antico splendore". "Si tratta di lehakhzir lino leyoshna, come dicono in Shas," un funzionario di partito ha detto martedì. "Noi siamo l'unico partito a destra dove gli elettori non debbano indovinare sui nostri pareri o ideologia".
Questo sentimento di "restauro" può sembrare strano. Il diritto è politicamente indomabile. Leader di destra hanno vinto e cercare insieme di continuare a vincere, ogni elezione negli ultimi anni o nell'immediato futuro. Ancora anche se la destra vince le elezioni, lo fa che soddisfano le esigenze di una relativamente nuova ma vasto centro israeliano. Negli anni novanta, il Likud stesso definito attraverso la sua opposizione all'indipendenza palestinese in Cisgiordania e striscia di Gaza. Nel 2005, un leader del Likud ha condotto il ritiro da Gaza e una rinuncia formale del controllo israeliano sul territorio e si prese cura di tirare giù quattro piccoli insediamenti ebraici in Cisgiordania come un messaggio che il resto dei palestinesi sarebbe indipendente in poco tempo. Poi, nel 2009, Likud primo ministro Benjamin Netanyahu stesso consegnato il cosiddetto discorso di Bar Ilan, che dichiara per la prima volta dalla bocca di un leader del Likud che ha accettato il principio di uno stato palestinese indipendente. Per Bennett, che una volta era vicino al Likud e, infatti, è stato un aiutante a Netanyahu stesso, questa deriva "verso sinistra" sulla questione palestinese smentisce la nozione che il diritto è vincere la partita politica lunga. Bennett ha incorniciato questa perdita ideologica di messa a fuoco come codardia. "Nel libro del Deuteronomio, assistiamo alle fasi che hanno preceduto la voce [degli Israeliti] nella terra di Israele," Bennett ha detto in un'omelia che iniziò il suo discorso al comitato centrale casa ebraica dopo la costituzione votare all'inizio di questo mese. ND evento difficile nel deserto era il peccato di spie [in cui israelita spies ha perso la fede nella promessa divina e messo in guardia le persone entrare nella terra]. "Noi di solito spiegare che la nazione d'Israele aveva paura di perdere la guerra per conquistare la terra di Israele, ha detto Bennett. "Ma la verità è che il popolo d'Israele era spaventato per vincere. Perché improvvisamente, [entrando a terra,] la Torah nel deserto deve essere attuata nel giorno per giorno. Improvvisamente deve gestire l'agricoltura, economia, educazione, difesa. Quanto è difficile vivere nel mondo reale! In verità, il peccato delle spie era il pensiero che la Torah rimane qualcosa di astratta nel deserto, [qualcosa] non vogliamo attuarla." La festa ebraica Home "sta dimostrando che il popolo d'Israele può vivere nella terra di Israele, secondo la Torah di Israele!" ha dichiarato. "Non siamo impauriti. Non siamo impauriti per condurre. Non siamo impauriti di parlare i nostri valori in ogni luogo, da CNN a un raduno in una casa a Netivot. La verità è che la verità è la verità". "Non siamo impauriti," in altre parole, a tenere la linea contro statualità palestinese. Bennett, un ebreo ortodosso praticante, è in realtà un estraneo al mondo del sionismo religioso. Lui è un imprenditore di successo hi-tech da Raanana, non un leader dei coloni della Cisgiordania o uno studente di estrema destra rabbini.
Ma per Bennett, Jewish Home è un veicolo per realizzare qualcosa di molto più significativo, a suo parere, che — come la costituzione del partito stipulata fino a questo mese — convogliare fondi per scuole o gruppi di giovani religiosi-sionista. Il diritto ha perso la sua strada, egli crede, e speranze di Bennett a ricostruirlo sul nucleo del sionismo religioso, il movimento ideologico che, anche se piccolo in termini demografici, non ha ceduto alle pressioni delle richieste internazionali, colpa di sinistra-mongering o l'impulso crescente centrista per separazione dai palestinesi. E lui sa, Bennett ha detto senza mezzi termini, che affronta la dura opposizione. "Oh, quante persone spero che perderemo!" ha detto ebreo Home leader e attivisti. "Perche ' svegliarsi la mattina e vedere il titolo principale in due diversi giornali [affrontare] Jewish Home Comitato centrale? Perché li disturba? Perché vedono che il popolo di Israele si Unione a noi. Sviluppo città, religiosi ebrei, ebrei ultra-ortodossi, ebrei secolari, drusi!" A spingere per questo nuovo ruolo per il suo partito, Bennett porta una promessa, ma anche in qualche modo una perdita, per sionismo religioso. "Soldi, sedili e vestiti non cieca me," ha dichiarato Chetboun presso la votazione della costituzione. "False promesse elettorali fantasie non cloud la mia visione, e intenzione di realizzare ciò che abbiamo promesso ai nostri elettori. Porterà un accampamento sionista religioso dentro casa ebraica, e con l'aiuto di Dio ci riusciremo." Chetboun non è un popolare MK nel partito. Le sue proteste contro la Bennett erano fischiate vigorosamente dal partito fedele durante la riunione del comitato centrale. Ma Chetboun sta dando voce a un ceppo scettico, settoriale nel partito che è incerto circa i piani di Bennett. Mentre gli attivisti ebrei Home tutti vogliono vedere il paese condotto secondo la loro visione, alcuni vedono il prezzo — riorientamento del partito dalle istituzioni del loro settore — come troppo alto e l'obiettivo — un ebreo Home primo ministro — come troppo improbabile per giustificarlo. Bennett ha il sopravvento in questa battaglia, come evidenziato dalla sua vittoria nel comitato centrale di questo mese. Il partito legge i sondaggi, vede l'opportunità e anela a riprendere l'iniziativa politica. Ma come lo stesso retools al mainstream israeliano, ebreo Home, erede di un secolo di ideologia sionista-religiosa e politica, non può mai essere lo stesso. Leggi di più senza compromessi, Bennett trasforma il partito e il diritto di Israel in the USA è morto!. http //www.timesofisrael.com/uncompromising-bennett-transforms-party-and-israels-right/
THE HAGUE, Netherlands (JTA) — A laconic man who abhors hysteria, the president of France’s CRIF umbrella of Jewish communities is not naturally inclined to emphasize his community’s fear in public, preferring to underscore French Jewry’s achievements and capacity to prosper despite recent hardships. But in a filmed interview posted this month on the CRIF website, Roger Cukierman was uncharacteristically candid in describing this summer as “a time of fear, which we shared with our Israeli brethren” who suffered weeks of bombardment from Hamas rockets.
The fear was not merely the significant uptick in violent attacks on Jews in recent months, but a mounting sense that public authorities could no longer be relied on to provide the community with protection. The events, he said, “left the Jewish community with the impression of being isolated within the nation amid attacks by another population.”
Across Europe, Jews have encountered measurable increases in anti-Semitic activity over the past year, prompting both increased immigration to Israel, or aliyah, and a creeping sense of uncertainty over the future of their communities. Cukierman’s description of a growing Jewish sense of isolation is especially true in France, where Europe’s largest Jewish community lives in an often uneasy coexistence with a large Muslim population. But the situation is hardly unique. In the Netherlands, where one of the chief rabbis saw his house vandalized for no less than the fifth time in July, several anti-Israel rallies in The Hague featured chants about killing Jews. Similar calls were heard at a rally in Belgium, where the community is still reeling from the slaying in May of four people at Brussels’ Jewish museum — the bloodiest attack on a Jewish institution in Europe since the 2012 murder of three children and a rabbi at a Jewish school in Toulouse, France. Just this week, arson was the suspected cause for a fire at a synagogue near Brussels. A man takes part in a solidarity ceremony of the World Jewish Congress after the killings at the Jewish museum in Brussels on June 2, 2014. Belgium also saw three instances in which Jews were denied professional services, including one case of a doctor who advised a 90-year-old Jewish woman from Antwerp to seek help in Gaza. In both the Netherlands and Sweden, people were beaten for displaying an Israeli flag. The summer war “emboldened jihadists in a way never seen before, resulting in a coming-out of sorts,” said Manfred Gerstenfeld, a prominent Israeli scholar on anti-Semitism. “Mostly it intimidated Jewish communities, but it also produced some pushback.” For example, in Greece, two years after its entry into parliament, the neo-Nazi Golden Dawn party was feeling a strong response from the establishment. With many of its leaders jailed or on trial since September 2013 for crimes linked to the racist violence encouraged by its members, the party must now contend with a new law that criminalizes Holocaust denial and increases penalties for “inciting acts of discrimination, hatred or violence.” German Chancellor Angela Merkel delivers her speech at a rally against anti-Semitism near the Brandenburg Gate in Berlin, Sunday, Sept. 14, 2014. Among the European leaders who spoke out forcefully against anti-Semitism in Europe was German Chancellor Angela Merkel, who last week addressed a Berlin rally against the hatred of Jews. Before a crowd of several thousands, Merkel called German Jews a “national treasure.” Meanwhile, at Europe’s eastern edge, Jews also felt themselves under assault, though for much different reasons. In Ukraine, Jewish immigration to Israel skyrocketed as Jews fled the bloody battle zones where Ukrainian troops clashed with pro-Russian militiamen.
The intensity of the attacks on Jews — some European politicians have referred to it as “the import of the Middle East conflict to Europe” — caught several European governments off guard, exacerbating the Jewish sense of abandonment and prompting some Jews to take the quest for security into their own hands. In Paris, where police consistently failed to enforce a recent ban on Gaza-related protests, officers stationed outside the Don Isaac Abravanel Synagogue, or the Roquette Synagogue, found themselves vastly outnumbered and besieged by dozens of young men who splintered off a nearby anti-Israel protest rally on July 13. Dozens of young Jews, many from the far-right Jewish Defense League, fended off the mob in a violent street brawl as six police officers waited for backup. Smoke bombs are set off during the Saturday July 26, 2014 protest in Paris. Similar scenes unfolded in the Parisian suburb of Sarcelles, where riot police acted as a buffer between an Arab mob and approximately 100 Jews who on July 19 had gathered outside a synagogue — many with clubs in hand — “to prevent a pogrom,” as local community leader Serge Najar described it. In France, particularly in Paris, violent assaults against Jews became an almost daily occurrence in April and May, months before the onset of the latest round of hostilities between Israel and Hamas. Jewish Agency officials said the violence contributed to a dramatic increase in French aliyah. More than 4,500 immigrants have left France for Israel this year, making France the No. 1 source of immigrants to Israel for the first time in decades, topping the United States and even the embattled Ukraine by a considerable margin. The figures do not include the French Jews who left for countries other than Israel. Jewish communities from Montreal to Miami reported a rise in the number of French congregants in what some are calling “a silent exodus.” “I left because this country is no longer the France I knew,” said Lionel Berros, a former kosher supervisor in his 40s who was born in Paris and moved to Netanya in July. “I used to take the bus to school wearing a kippah, but now have to cover it with a baseball cap and worry that maybe someone is going to kill my daughter at her school. I’m sad because of what happened to France, but am happy to leave it.” French Jewish children who will be immigrating to Israel this summer with their families participate in a farewell event in Paris along with Jewish Agency Chairman Natan Sharansky and Minister of Aliyah and Immigrant Absorption Sofa Landver, July 2014. (Photo credit Erez Lichtfeld) Jewish leaders have hardly acquiesced to the dwindling of their communities. Cukierman has vowed that after 2,000 years of French Jewish history, the “Jewish presence in France will continue.” Still, the increase in aliyah is significant and evident across the continent. While aliyah from Britain and Holland remained stable, 272 Belgian Jews immigrated to Israel in 2013, the highest figure recorded in nine years. Jewish emigration from Italy also rose, climbing to 209 in the first eight months of 2014 from 162 in 2013. The identity of the suspected assailant of the Brussels museum attack — an alleged jihadist named Mehdi Nemmouche who reportedly honed his killing skills while fighting in Syria — “demonstrates the profound change in the nature of the threat we are facing,” European Jewish Congress President Moshe Kantor told JTA. “No longer the odd hate crime but trained killers with the ideology, know-how and weapons to carry out massive attacks.” ‘No longer the odd hate crime but trained killers with the ideology, know-how and weapons to carry out massive attacks’ Immediately after the museum attack, EJC and the local Jewish community set up a crisis management center, the result of a two-year effort initiated after the Toulouse attack by the EJC’s Security and Crisis Center, the body responsible for providing medical, psychological and security services in times of crisis. In addition to the EJC effort, the governments of the Netherlands, Belgium and France, among others, allocated millions of dollars toward security for Jewish institutions. “The threat is still being treated on an individual state basis, whereas what’s needed is a coordinated multi-state effort similar to the one launched against drugs or tax evasion,” Kantor said. Fear was a factor also for many Jews in Ukraine, where a revolution that erupted in November brought with it a number of violent assaults by unidentified assailants who appeared to target Jews. The attacks ceased after the ousting in February of President Viktor Yanukovych, but they were replaced in the country’s east by an arguably worse fear — being caught in the crossfire between government troops and pro-Russian rebels. Despite some disagreements about the political situation, Jews in Ukraine and Russia responded with a coordinated effort. In Ukraine, it included assistance to thousands of Jews affected by the war. The American Jewish Joint Distribution Committee, the Jewish Agency and local Jewish communities and philanthropists all pitched in to help evacuate thousands of Jews from the battle zones. A woman reacts after shelling in the town of Yasynuvata near the rebel stronghold of Donetsk on August 12, 2014. In total, some 15 Jews died in the fighting, according to the International Fellowship of Christians and Jews, which along with local Chabad officials helped set up a refugee camp for the internally displaced. And as in France and Belgium, the crisis in Ukraine also resulted in substantial growth in emigration, with 3,252 newcomers leaving for Israel in 2014 compared to 1,270 in the corresponding period last year.
Taken together, the crises prompted a sense that something fundamental had shifted for Europe’s Jews. Over the summer, Natan Sharansky, the former Soviet dissident who as chief of the Jewish Agency is the top Israeli official responsible for aliyah, suggested that the current period “may be the beginning of the end for European Jewry.”
http //www.timesofisrael.com/for-europes-jews-5774-a-year-of-upheaval-and-uncertainty/#ixzz3EIhP9I5u

Re dell'Arabia Saudita Abdullah --- se, io assisterò a NUOVI pogrom di Ebrei, QUESTA VOLTA, per colpa tua? CERTO LA TUA VITA SARà DISTRUTTA!! ] [ L'AIA, Paesi Bassi (JTA) - Un uomo laconico che aborre l'isteria, il presidente francese CRIF ombrello delle comunità ebraiche non è naturalmente incline a sottolineare la paura della sua comunità in pubblico, preferendo sottolineare i risultati e la capacità di francese ebrei a prosperare nonostante le recenti difficoltà. Ma in una intervista filmata pubblicato questo mese sul sito CRIF, Roger Cukierman era insolitamente candido nel descrivere questa estate come "un tempo di paura, che abbiamo condiviso con i nostri fratelli israeliani" che hanno sofferto settimane di bombardamenti dai razzi di Hamas. La paura non era semplicemente il significativo incremento nell'adozione attacchI.. Re dell'Arabia Saudita Abdullah --- se, io assisterò a NUOVI pogrom di Ebrei, QUESTA VOLTA, per colpa tua? CERTO LA TUA VITA SARà DISTRUTTA!! ] "Il cancelliere tedesco Angela Merkel offre il suo discorso durante una manifestazione contro l'antisemitismo nei pressi della Porta di Brandeburgo a Berlino, Domenica 14 Settembre, 2014 Tra i leader europei che hanno parlato con forza contro l'antisemitismo in Europa è stato il cancelliere tedesco Angela Merkel che la scorsa settimana ha inviato una manifestazione di Berlino contro l'odio verso gli ebrei. Prima che una folla di diverse migliaia, Merkel chiamò gli ebrei tedeschi "un tesoro nazionale." Nel frattempo, a bordo orientale dell'Europa, anche gli ebrei si sono sentiti sotto attacco, anche se per molto motivi diversi. In Ucraina, l'immigrazione ebraica in Israele salì alle stelle, come gli ebrei fuggiti zone sanguinosa battaglia dove le truppe ucraine si sono scontrate con miliziani filo-russi. L'intensità degli attacchi contro gli ebrei - alcuni politici europei hanno denominato come "l'importazione del conflitto in Medio Oriente verso l'Europa" - catturato diversi governi europei alla sprovvista, aggravando il senso ebraico di abbandono e spingendo alcuni ebrei a prendere la ricerca sicurezza nelle proprie mani. A Parigi, dove la polizia ha continuato a non rispettare un recente divieto di proteste Gaza-correlati, gli ufficiali di stanza al di fuori della Sinagoga Don Isaac Abravanel, o la Sinagoga Roquette, si sono trovati di gran lunga inferiorità numerica e assediato da decine di giovani che scheggiata fuori un anti vicina Israele manifestazione di protesta il 13 luglio Decine di giovani ebrei, molti dalla estrema destra ebraica Defense League, respinse la folla in una strada rissa violenta come sei poliziotti aspettavano per il backup. Bombe di fumo sono effettuate durante il Sabato 26 Luglio, 2014 protesta a Parigi. Scene simili dispiegato nel sobborgo parigino di Sarcelles, dove la polizia antisommossa ha agito come un cuscinetto tra una folla arabo e circa 100 ebrei, che il 19 luglio si erano radunati fuori una sinagoga - molti con i club in mano - "per evitare un pogrom," come locale leader della comunità Serge Najar descritto. In Francia, soprattutto a Parigi, aggressioni violente contro gli ebrei divennero un evento quasi quotidiano in aprile e maggio, mesi prima dell'inizio dell'ultimo giro delle ostilità tra Israele e Hamas. Funzionari ebrei Agency ha detto che la violenza ha contribuito ad un aumento drammatico aliyah francese. Più di 4.500 immigrati hanno lasciato la Francia per Israele di quest'anno, rendendo la Francia il n ° 1 fonte di immigrati in Israele per la prima volta da decenni, superando gli Stati Uniti e anche la merlata Ucraina con un margine considerevole. Le cifre non includono gli ebrei francesi che hanno lasciato per paesi diversi da Israele. Comunità ebraiche da Montreal a Miami registrato un aumento del numero di congregants francesi in quello che alcuni chiamano "un esodo silenzioso." "Ho lasciato perché questo paese non è più la Francia che conoscevo", ha detto Lionel Berros, un ex supervisore kosher in suo 40s che è nato a Parigi e si trasferisce a Netanya nel mese di luglio. "Ho usato per prendere l'autobus a scuola indossando una kippah, ma ora hanno a coprirlo con un berretto da baseball e la preoccupazione che forse qualcuno sta per uccidere mia figlia alla sua scuola. Sono triste a causa di quello che è successo in Francia, ma sono felice di lasciare. "Bambini ebrei francesi che saranno immigrare in Israele questa estate con le loro famiglie partecipano ad un evento di addio a Parigi con il presidente dell'Agenzia Ebraica Natan Sharansky e Ministro delle Aliyah e immigrati assorbimento Divano Landver luglio 2014 (Photo credit Erez Lichtfeld) leader ebrei hanno appena accettato la diminuzione delle loro comunità. Cukierman ha promesso che dopo 2000 anni di storia ebraica francese, la "presenza ebraica in Francia continuerà." Tuttavia, l'aumento della aliyah è significativo ed evidente in tutto il continente. Mentre aliyah dalla Gran Bretagna e Olanda è rimasta stabile, 272 ebrei belgi immigrato in Israele nel 2013, la cifra più alta registrata in nove anni. L'emigrazione ebraica in Italia è anche aumentato, salendo a 209 nei primi otto mesi del 2014 da 162 nel 2013 L'identità del sospetto aggressore dell'attacco museo di Bruxelles - un presunto jihadista di nome Mehdi Nemmouche che si dice abbia affinato le sue abilità di uccisione mentre combatteva in Siria - "dimostra il profondo cambiamento nella natura della minaccia che stiamo affrontando", ha detto il presidente del Congresso ebraico europeo Moshe Kantor JTA. "Non è più il crimine d'odio strano ma killer addestrati con l'ideologia, il know-how e le armi per effettuare attacchi massicci." 'Non più il crimine d'odio strano ma killer addestrati con l'ideologia, know-how e le armi di effettuare attacchi massicci 'Subito dopo l'attacco museo, EJC e la comunità ebraica locale istituito un centro di gestione delle crisi, il risultato di uno sforzo di due anni avviata dopo l'attacco di Tolosa da Security e Crisis Center della EJC, l'organismo incaricato di fornire assistenza medica, psicologica e servizi di sicurezza in tempi di crisi. Oltre allo sforzo EJC, i governi dei Paesi Bassi, il Belgio e la Francia, tra gli altri, stanziati milioni di dollari nei confronti della sicurezza per le istituzioni ebraiche. "La minaccia è ancora in cura su base singolo Stato, mentre ciò che è necessario è uno sforzo multi-stato coordinato simile a quella lanciata contro la droga o l'evasione fiscale", ha detto Kantor. La paura è un fattore anche per molti ebrei in Ucraina, dove una rivoluzione scoppiata nel mese di novembre ha portato con sé una serie di aggressioni violente da aggressori non identificati che sembravano indirizzare gli ebrei. Gli attacchi cessarono dopo la cacciata nel febbraio del presidente Viktor Yanukovich, ma sono stati sostituiti nella zona est del paese, da una paura forse peggio - di essere catturati nel fuoco incrociato tra le truppe governative ei ribelli filo-russi. Nonostante alcune divergenze circa la situazione politica, gli ebrei in Ucraina e Russia ha risposto con uno sforzo coordinato. In Ucraina, è inclusa l'assistenza a migliaia di ebrei colpiti dalla guerra. La Jewish Joint Distribution Committee, l'Agenzia Ebraica e comunità ebraiche locali e filantropi tutti si accamparono a per aiutare a evacuare migliaia di ebrei dalle zone di battaglia. Una donna reagisce dopo bombardamenti nella città di Yasynuvata nei pressi della roccaforte ribelle di Donetsk il 12 agosto 2014 In totale, circa 15 ebrei sono morti nei combattimenti, secondo l'International Fellowship of cristiani ed ebrei, che insieme con i funzionari locali Chabad ha aiutato istituire un campo profughi per gli sfollati interni. E come in Francia e in Belgio, la crisi in Ucraina ha portato anche a una crescita sostanziale in emigrazione, con 3.252 nuovi arrivati in partenza per Israele nel 2014 rispetto a 1.270 del corrispondente periodo dello scorso anno.
Nel loro insieme, le crisi hanno spinto la sensazione che qualcosa di fondamentale era cambiato per gli ebrei d'Europa. Durante l'estate, Natan Sharansky, ex dissidente sovietico che come capo della Agenzia Ebraica è l'alto funzionario israeliano responsabile per aliyah, ha suggerito che il periodo attuale "può essere l'inizio della fine per ebrei europei."
http //www.timesofisrael.com/for-Europes-ebrei-5774-un-anno-di-sconvolgimenti-e-uncertainty/#ixzz3EIhP9I5u
I NAZI FASCISTI BILDENBERG SONO TORNATI ED IL POPOLO SOVRANO RUSSOFONO è A RISCHIO DI GENOCIDIO! Gli osservatori dell'OCSE hanno scoperto tre fosse comuni vicino a Donetsk. I dati, presentati nella relazione quotidiana della missione di monitoraggio dell'OCSE in Ucraina, mostrano che alcune delle vittime di omicidi di massa nei pressi di Donetsk sono state uccise il 27 agosto 2014, si dice nel comunicato stampa. Questa data è stata scritta su una tavoletta presso una delle sepolture trovate.
Il rapporto afferma che gli osservatori hanno visitato il luogo della tragedia dove hanno trovato tre sepolture due di esse erano nella zona della miniera di carbone nei pressi del villaggio Nizhnaja Krynka, un'altra nel villaggio stesso.
 http //italian.ruvr.ru/news/2014_09_25/Gli-osservatori-dellOCSE-hanno-scoperto-tre-fosse-comuni-vicino-a-Donetsk-2587/
Lavrov il problema degli USA sono le sanzioni e non gli eventi in Ucraina.
Il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov ha dichiarato che le sanzioni sono un problema degli Stati Uniti, ma ciò che sta accadendo in Ucraina non è il loro problema, è un problema degli stessi ucraini.
Lavrov ha sottolineato che i rappresentanti ucraini a Minsk hanno concluso gli accordi, sanciti sulla carta e obbligatori quindi dettare loro qualsiasi differente parametro d’attuazione è errato.
 http //italian.ruvr.ru/news/2014_09_25/Lavrov-il-problema-degli-USA-sono-le-sanzioni-e-non-gli-eventi-in-Ucraina-2809/
Gli agenti di polizia dell'Europol hanno arrestato più di un migliaio di persone in un'operazione congiunta contro la criminalità organizzata.
I sospettati sono coinvolti in diversi tipi di crimini traffico di droga e commercio di esseri umani, immigrazione illegale, evasione fiscale, contraffazione, furto ecc. La polizia ha sequestrato quasi 600 kg di cocaina, 200 kg di eroina, 1,3 tonnellate di cannabis. Inoltre sono stati salvati dalla vendita 30 bambini rumeni.
All'operazione hanno partecipato i rappresentanti delle forze dell'ordine di Australia, Svizzera, Serbia, Norvegia, Colombia e USA.
 iL Primo Comandamento "io sono il Signore Dio tuo " ordina, a tutti gli uomini di essere religiosi! di credere amare adorare, servire Dio Creatore e Signore, di tutte le cose. infatti, l'empietà è rifiutre a Dio qualsiasi forma di culto (rappresentato dai valori assoluti universali) se, il concetto di prossimo dei farisei salafiti, ecc.. è relegato alla propria religione, prorio popolo, soltanto? quel culto e demoniaco! OGNI UOMO è MIO FRATELLO, DIO è MIO PADRE!
Isis shariah ostaggio decapitato condanna Onu shariah, perché, è complice della shariah della LEGA ARABA senza libertà di religione, ecco perché, in questo modo, proprio ONU, ha sputato contro i solenni diritti umani del 1948, ed ecco perché, ha messo in pericolo il futuro del genere umano! "Uccisione barbara e vile", denunciano i Quindici ipocriti shariah nazi, all'unanimità.
=======================
la Libia era il posto più sereno, e sicuro del mondo! ECCO CHE COSA SUCCEDE, QUANDO ENTRANO IN AZIONe, I SATANISTI AMERICANI, ED I MASSONI BILDENBERG EUROPEI... TRIONFA AL-QAEDA saudita ottomano genocidio shariah a tutti! [ Allarme dalla Libia, rischia la catastrofe umanitaria. Il premier ha ordinato la mobilitazione generale delle forze armate per liberare Tripoli dalle milizie filo islamiche

Alessio Pinna · Top Commentator · Università degli Studi di Cagliari
Ehm.... la Libia non era nè serena nè sicura. Lo era molto più di adesso, va bene, ma ci vuole poco visto che ora è sulla soglia della guerra civile. Rimuovere Gheddafi è stato un grave errore da parte dell'occidente, ma qui il problema non è certo il "satanico" volere euro-americano bensi il tribalismo dei libici che sono rimasti fermi a una mentalità da medioevo (sfortunatamente, con armi moderne a disposizione).
L'ultimo Dei BoyScout · Lavora presso E' uscito il mio romanzo "Fotogramma atipico" in tutte le librerie.
Alessio Pinna io ho parenti Libici, e sentire che tu li definisca "tribali da medioevo" mi fa abbastanza schifo.
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
Alessio Pinna è terribile sparare giudizi a cazzo, come fai tu, non avendo fonti attendibili! non c'erano tasse in Libia, anche, il pane e la benzina erano gratis, LA SOCIETà ERA PACIFICATA! Ovviamente, la religione cristiana era criminalizzata, come, è anche, in tutte le società islamiche nazi shariah della LEGA ARABA, CHE NON PREVEDONO LA LIBERTà DI RELIGIONE!.. MA, NESSUN OCCIDENTALE ERA RAPITO, UCCISO, ECC... LA FRANCIA ERA INVIDIOSA DEGLI OTTIMI AFFARI, CHE, FACEVA L'ITALIA! E QUELLA LIBICA è STATA UNA CONGIURA, di farisei salafiti, tanto più grave, quanto lo Occidente Massonico, l'Anticristo, non si preoccupa di fare superare il nazismo della shariah, perché, il loro obiettivo è ottenere il più sanguinoso scontro di civiltà della storia del genere umano! e questo deve essere detto, la LEGA ARABA SI è PREPARATA BENE, con molte diverse strategie, A STERMINARE AFRICA ED EUROPA cristiana, PER ESTENDERE IL SUO NUOVO IMPERO OTTOMANO!
======================
il vero volto della NATO è il nazismo Merkel, da una parte stanno i satanisti CIA 322 Bush LaVEy culto Kerry, dall'altra i massoni Bildenberg.., una bella masnada di antiCristi! ormai, il peggio è davanti a noi! MOSCA, 25 SET - I ribelli filorussi dell'est dell'Ucraina hanno denunciato di aver scoperto altre fosse comuni vicino alla loro roccaforte di Donetsk, assediata negli ultimi mesi dall'esercito di Kiev e da milizie nazionaliste ucraine sue alleate. Finora, sostengono gli insorti, sono stati rinvenuti 40 corpi in tre fosse comuni, una con vittime civili, le altre con cadaveri di miliziani ma anche di soldati ucraini forse disertori. Kiev nega i sospetti di esecuzioni sommarie avanzati contro le sue forze.
Kiev Poroshenko, il peggio è alle spalle. "Ieri primo giorno senza morti né feriti nel Donbass" SPERIAMO CHE PIù NESSUNO DEBBA MORIRE IN QUESTA GUERRA DI GENOCIDIO DEL POPOLO SOVRANO, DEMOCRATICAMENTE E COSTITUZIONALMENTE COSTITUITO, DEI RUSSOFONI NEL DOMBASS, CHE, LA CIA MERKEL NATO HANNO TRISTEMENTE VOLUTO!
 ALLE GENTE NON HANNO DETTO NIETE NIENTE, MA, TUTTI I GOVERNI, DEL MONDO SANNO CHE, A MITRAGLIARE, A SANGUE FREDDO L'AEREO DELLA MALESIA, Boeing 777 della Malaysia, SONO STATI I CACCIA DI KIEV, SU ORDINE DELLA CIA! CHE, POI SEMPRE LA CIA HA ORGANIZZATO VARI MASSACRI, COMPRESO, I CECCHINI CHE HANNO UCCISO QUASI 100 PERSONE IN MAIDAN, PER OTTENERE IL GOLPE! I CRIMINI CHE, IL GOVERNO GOLPISTA HA FATTO CONTRO, I RUSSOFONI, SUCCESSIVAMENTE, SONO STATI UNA DICHIARAZIONE DI GENOCIDIO, ED IN EFFETTI UN POGROM C'è STATO AD ODESSA E LA NAZI MERKEL BILDENBERG, SI è DIVERTITA! ECCO PERCHé, QUELLE POPOLAZIONI DI RUSSOFONI SONO STATE COSTRETTE A DIFENDERSI, ED AD ARMARSI! SAREBBE STATO FACILE PER LORO, FARE DEGLI ATTENTATI TERRORISTICI, EPPURE, SI SONO DIFESI SOLTANTO! In questo modo il comportamento criminale e nazista della NATO, è risultanto enormemente criminale! Da questo punto di vista si capiscono, anche le sanzioni? ERA LA RUSSIA, che aveva il diritto Di fare le Sanzioni alla Europa, e non viceversa! Ecco perché, il genere umano è spacciato, nessuno può più fermare la guerra mondiale, che, farisei Illuminati da Lucifero Talmud Rothschild hanno decretato! L'UNICA SOLUZIONE è IL REGNO DI UNIUS REI! https //www.youtube.com/user/JezabelIxloveIMF666N/discussion
ed io non so, chi è il Romano Prodi, il Mario Mondi, la Emma Bonino, dei club Bildenberg, 322, sistema massonico 666 Banca Mondiale, Spa, synagoga di satana Rothschild, che, loro sono in Malesia, e che hanno permesso alla CIA, di poter distruggere ben due Malaysian Boeing 777 airlines.
======================
fariseo satana salafita -- perché, tu ti lamenti contro di me? NON ESISTE UN LIMITE ALLA TUA DISGRAZIA!
======================
tu dici questo perché, tu sai che il mio cellulare è sotto il controllo della CIA? [ RE [6-6836000004944] alldavidduke@gmail.com Posta in arrivo proveniente da cases-outbound-prod.bounces.google.com
account-appeal@youtube.com 22 set (3 giorni fa) a me, accounts-suppo. Salve,
Grazie per l'email. Dopo alcuni accertamenti abbiamo scoperto che il tuo account (account) è stato compromesso da un altro soggetto. Procedi nel seguente modo per ripristinare l'accesso. Vai a http //www.youtube.com/forgot e inserisci il tuo nome utente e il codice di verifica. Controlla la tua casella di posta (email) e fai clic sul link presente nel messaggio inviato da YouTube per selezionare una nuova password e completare la procedura di reimpostazione della password.
Cordiali saluti, Il team di YouTube On 09/22/14 19 03 18 uniusrei3@gmail.com wrote
Username alldavidduke@gmail.com
email_prefill_req uniusrei3@gmail.com
disabled_message è andato perduto per copyrail il canale youtube, ma, il
blogger associato morte-prematura.blogspot.it è innocente! [[ answer ]] IO POSSO ACCEDERE AL MIO CELLULARE ED ALLE MIE OPZIONI DI BACKUP --- ma tu dici "richiesta non valida". tu dici questo perché, tu sai che il mio cellulare è sotto il controllo della CIA?
======================
 Poro PORO lo shenko Poroshenko? lui non può mettere la mascherA di agnello, per nascondere la faccia del lupo! E NON PUò DIRE "sorry, noi ABBIAMO AMMAZZATO TANTE PERSONE, ABBIAMO QUASI RASO AL SUOLO IL PAESE, MA, SCUSATE SE ABBIAMO SBAGLIATO tutto!" ALLA GENTE CHE è MORTA PER LA PROPRIA PATRIA? NON PUò ESSERE SPUTATO ADDOSSO! SOLTantO I MaSSONI FARISEI BILDENBERG, FANNO CRIMINI DEL GENERE, INFATTI HANNO VENDUTO A ROTHSCHILD LA NOSTRA SOVRANITà MONETARIA, ED OGGI, NOI SIAMO TUTTI SCHIAVI DELLA USUROCRAZIA FMI SPA. I pilastri della democrazia, risiedono nel popolo, e lui non può dire io non riconosco il popolo dei russofoni, quindi venite con noi, perché così fanno i nazisti Merkel Mogherini! ] Poroshenko boccia elezioni dei ribelli [ Il presidente ucraino Petro Poroshenko boccia le elezioni 'parlamentari' e 'presidenziali' convocate dai ribelli filorussi dell'est ucraino per il 2 novembre "non rispettano la legislazione ucraina non saranno riconosciute da Kiev", ha detto, auspicando che facciano altrettanto la comunità internazionale e anche la Russia. Gli insorti confermano tuttavia la sfida, ribadendo a stretto giro la data della loro consultazione e il rifiuto di far tenere invece un voto nazionale ucraino.
Nefi Ivanov · Top Commentator
Un golpista come Poroschenko, quando sente parlare di elezioni o autodeterminazione, mette mano alla pistola. Come gli hanno insegnato i suoi padroni cowboys.
=====================
i film horror e pornografici sono destabilizzanti! SOLTANTO UNO STATO MASSONE LENONE CRIMINALE, IRRESPONSABILE, DA A VEDERE CERTE COSE, IN UNA TV POPOLARE. una mia alunna, di 17 anni, proprio oggi, mi ha detto, che, dopo, AVER VISTO, un film horror fatto vedere alla TV, horror da cui è morbosamente attratta, poi, ha preteso, la presenza della madre per andare in bagno! QUANDO ABBIAMO DETTO A DIO, TU VATTENE DALLA NOSTRA VITA.. POI, NON CI DOBBIAMO LAMENTARE, SE, NON SIAMO AIUTATI! PERCHé, TUTTI DICONO "PERCHé SE DIO ESISTE, POI, SUCCEDONO CERTE COSE SPIACEVOLI?" MA, PROPRIO PERCHé DIO ESISTE, NOI NON LO DOVEVAMO ABBANDONARE!
QUELLO CHE MANCA, AGLI UOMINI DEL NOSTRO TEMPO?
 è LA COERENZA! NAPOLI, 25 SET - Una donna di 44 anni, affetta da turbe psichiche, ha dato fuoco alla sua abitazione a Cardito (Napoli) e poi è scesa in strada nuda, armata di un coltello.
 Dopo aver appiccato il fuoco alle suppellettili, in via Marconi, la donna ha inseguito e decapitato con un coltello da cucina un gatto che la infastidiva. Un' ambulanza del 118 ha trasferito la donna all' ospedale S. Giovanni di Dio di Frattamaggiore, dove è stata sottoposta a trattamento sanitario obbligatorio.
=======================
DIO BENEDICE TUTTI GLI UOMINI PIENI DI AMORE! QUANDO, NOI SERVIAMO UNA QUALSIASI PERSONA, IN TUTTO IL PIANETA? NOI SERVIAMO DIO STESSO! E NON è VERO QUELLO CHE DICONO I FARISEI SALAFITI WAHHABITI GOYM ISRAELIANI DHIMMI, DALIT? SONO ANIMALI DALLA FORMA UMANA! [ NEW DELHI, 25 SET - "Ho soltanto fatto il mio dovere che era quello di prendere decisioni più in fretta possibile perché quando una persona viene colpita da un ictus profondo ogni secondo è determinante". Lo racconta in un'intervista all'ANSA il dottor Rajeev Ranjan, giovane neurologo dell'ospedale Sir Ganga Ram di New Delhi, che ha salvato Massimiliano Latorre. "L'ho curato come fosse stato mio fratello e voglio che torni di nuovo a correre come prima. Sono sicuro che ce la farà".
=======================
i film horror e pornografici sono destabilizzanti! SOLTANTO UNO STATO MASSONE LENONE CRIMINALE, IRRESPONSABILEE, DA VEDERE CERTE COSE, IN UNA TV POPOLARE. una mia alunna, di 17 anni, proprio oggi, mi ha detto, che, dopo, AVER VISTO, un film horror fatto vedere alla TV, horror da cui è morbosamente attratta, poi, ha preteso, la presenza della madre per andare in bagno!
QUANDO ABBIAMO DETTO A DIO, TU VATTENE DALLA NOSTRA VITA.. POI, NON CI DOBBIAMO LAMENTARE, SE, NON SIAMO AIUTATI! PERCHé, TUTTI DICONO "PERCHé SE DIO ESISTE, POI, SUCCEDONO CERTE COSE SPIACEVOLI?" MA, PROPRIO PERCHé DIO ESISTE, NOI NON LO DOVEVAMO ABBANDONARE!
QUELLO CHE MANCA, AGLI UOMINI DEL NOSTRO TEMPO?
 è LA COERENZA! NAPOLI, 25 SET - Una donna di 44 anni, affetta da turbe psichiche, ha dato fuoco alla sua abitazione a Cardito (Napoli) e poi è scesa in strada nuda, armata di un coltello.
 Dopo aver appiccato il fuoco alle suppellettili, in via Marconi, la donna ha inseguito e decapitato con un coltello da cucina un gatto che la infastidiva. Un' ambulanza del 118 ha trasferito la donna all' ospedale S. Giovanni di Dio di Frattamaggiore, dove è stata sottoposta a trattamento sanitario obbligatorio.
========================
Syrian government troops recaptured the key rebel-held town of Adra northeast of the capital Damascus on Thursday, a security source and monitoring group said. Get The Times of Israel's Daily Edition by email
and never miss our top stories Free Sign up! “This morning, the army retook control of Adra, reestablishing security,” the security source told AFP.
The rebels captured Adra in December last year and regime forces have been fighting to retake it ever since. They have advanced incrementally in the town, one of the country’s biggest industrial zones strategically located northeast of Damascus.
The security source said the army had taken control on Thursday of an area in the town used to house workers, after securing the highway and the industrial zone. He acknowledged, however, that Adra’s small Old City remained under rebel control.
The Syrian Observatory for Human Rights also confirmed that the army now had full control over the area used to house workers.
Meanwhile the US and its Arab allies were launching more airstrikes into Syria Thursday against Islamic State militants.
Pentagon spokesman Navy Rear Adm. John Kirby told CNN Wednesday that US and coalition forces hit 12 targets, including oil refineries that were providing up to $2 million a day in income to the Islamic State group.
The strikes are a continuation of the broader military campaign that began Monday against the militant group. Four Arab nations — Bahrain, Saudi Arabia, Jordan and United Arab Emirates — participated in those strikes, and Qatar supported the attacks.
Read more Syrian army retakes key rebel-held town | The Times of Israel http //www.timesofisrael.com/syrian-army-retakes-key-rebel-held-town/#ixzz3EL4dTPJ3
Le truppe governative siriane riconquistarono la chiave ribelli città di Adra a nord-est della capitale Damasco giovedì, una fonte di sicurezza e monitoraggio gruppo detto.
e mai perdere che nostra top storie Free Sign up! "Questa mattina, l'esercito ha ripreso controllo di Adra, ristabilendo la sicurezza," la fonte di sicurezza ha detto alla AFP.
I ribelli catturarono Adra nel dicembre dello scorso anno e le forze del regime hanno combattuto per riprendere e da allora.
Essi hanno avanzato in modo incrementale nella città, una delle più grandi zone industriali del paese, in posizione strategica a nord-est di Damasco.
Ha detto la fonte di sicurezza, che l'esercito aveva preso il controllo giovedì di un'area della città utilizzato per lavoratori a casa, dopo essersi assicurata l'autostrada e la zona industriale. Ha riconosciuto, tuttavia, che piccole città di Adra vecchia è rimasto sotto controllo dei ribelli.
L'Osservatorio siriano per i diritti umani ha anche confermato che l'esercito aveva ora il controllo completo sopra l'area utilizzata per lavoratori casa.
Nel frattempo gli Stati Uniti e i suoi alleati arabi stavano lanciando attacchi aerei più in Siria giovedì contro i militanti islamici dichiarano.
Portavoce del Pentagono Marina Ammiraglio posteriore John Kirby ha detto CNN mercoledì che Stati Uniti e della coalizione forze hit 12 obiettivi, tra cui le raffinerie di petrolio che fornivano fino a $ 2 milioni al giorno nel reddito al gruppo islamico dichiari.
Gli attacchi sono una continuazione della campagna militare più ampio che ha cominciato lunedì contro il gruppo militante. Quattro nazioni arabe, Bahrain, Arabia Saudita, Jordan e gli Emirati Arabi Uniti — ha partecipato a questi scioperi e Qatar sostenuto gli attacchi.
Leggi di più esercito siriano riprende chiave città ribelli | I tempi di Israele http //www.timesofisrael.com/syrian-army-retakes-key-rebel-held-town/#ixzz3EL4dTPJ3
Seguire us @timesofisrael su Twitter | timesofisrael su Facebook
===============
Quattro nazioni arabe, Bahrain, Arabia Saudita, Jordan e gli Emirati Arabi Uniti — ha partecipato a questi scioperi e Qatar sostenuto gli attacchi. ] TUTTA IPOCRISIA! QUELLO CHE è IMPORTANTE è CHE, LA LEGA ARABA NAZI SHARIAH, FA DELLE ANNESSIONI, GIORNO PER GIORNO, CONTINUAMENTE, INESORABILMENTE LORO SONO GIà UN TERZO DEL NOSTRO PIANETA IN TUTTI I SENSI!... questo è quello che è importante! la galassia jihadista, conquista nuovi terroritori, e poi, la LEGA ARABA nazi, subentra! [ si, il MOSTRO SHARIAH, SI PUò SEMPRE TAGLIARE UN TENTACOLO, CHE, POI, TANTO RICRESCERà, DI NUOVO! ] intanto, c'è qualcosa di esaltante, tutti i dhimmi e tutti gli infedeli? sono morti! Allah Akbar genocidio a tutti, per Allah shariah ci vediamo a Roma, ma, prima, per Allah shariah, noi pisceremo su Gerusalemme! [[ questo è tutto il terrorismo ONU USA Shariah Mo accordo Fatah-Hamas su governo Gaza, Fonti annunciano compromesso dopo tensioni degli ultimi giorni
 ha detto Rohani shariah, " ISIS shariah, hanno un unico obiettivo, ossia la distruzione della civiltà". E QUESTO è CHIARO, TU STAI PARLANDO, SOLTANTO, DELLA TUA CIVILTà, INFATTI, TU NON HAI LA LIBERTà DI RELIGIONE.. QUINDI, SOLO TU, E SOLO I TUOI SIRIANI SONO CIVILI, MENTRE, TUTTO IL MONDO INTERO, SONO INCIVILi, CHE, quindi, ISIS shariah PUò E DEVE DISTRUGGERE! il problema di voi islamici shariah? è che siete dei manici religosi, pericolosi nazisti, criminali assassini seriali! ] è tutta colpa della shariah, se, l'Islam sparirà da questo pianeta! DIO MI è TESTIMONE, IO NON AVREI MAI VOLUTO CHE, QUESTO MALE VENIVA SUL GENERE UMANO! VOI NELLA shariah LEGA ARABA? VOI AVETE TIRATO TROPPO LA CORDA! ] NEW YORK - All'Onu il presidente iraniano Hassan Rohani ha denunciato la "strategia sbagliata" dell'Occidente in Medioriente parlando anche di "ingerenze non appropriate in Siria". Rohani ha citato anche le "aggressioni militari in Iraq e Afghanistan" come fattori di questa strategia errata. "Da est a ovest, gli estremisti minacciano i nostri quartieri, ricorrendo al sangue e alla violenza", ha detto Rohani."Non parlano un'unica lingua, non sono di un unico colore, né di un'unica nazionalità, sono arrivati in Medio Oriente, da tutto il mondo". I gruppi come l'Isis hanno "un'unica ideologia, che, e' la violenza, e l'estremismo", ha detto Rohani, "e hanno un unico obiettivo, ossia la distruzione della civiltà". [
FORSE, Rohani NAZI shariah, ha detto ANCHE, QUELLO, CHE, I MEDIA MASSONICI NON DICONO? cioè, che, LA GALASSIA JIHADISTA è ALIMENTATA DALLA CIA, E DALLA ARABIA SAUDITA, TURCHIA, ECC.. PER ROVINARE ISRAELE, e tutto il genere umano! " e questo è vero i banchieri hanno bisogno, ogni 50 anni, circa, di una bella guerra mondiale! [ ISIS shariah, hanno un unico obiettivo, ossia la distruzione della civiltà". E QUESTO è CHIARO, TU STAI PARLANDO, SOLTANTO, DELLA TUA CIVILTà, INFATTI, TU NON HAI LA LIBERTà DI RELIGIONE.. QUINDI, SOLO TU, E SOLO I TUOI SIRIANI SONO CIVILI, MENTRE, TUTTO IL MONDO INTERO, SONO INCIVILi, CHE, quindi, ISIS shariah PUò E DEVE DISTRUGGERE! il problema di voi islamici shariah? è che siete dei manici religosi, pericolosi nazisti, criminali assassini seriali! ] è tutta colpa della shariah, se, l'Islam sparirà da questo pianeta! DIO MI è TESTIMONE, IO NON AVREI MAI VOLUTO CHE, QUESTO MALE VENIVA SUL GENERE UMANO! VOI NELLA shariah LEGA ARABA? VOI AVETE TIRATO TROPPO LA CORDA! ] NEW YORK - All'Onu il presidente iraniano Hassan Rohani ha denunciato la "strategia sbagliata" dell'Occidente in Medioriente parlando anche di "ingerenze non appropriate in Siria". Rohani ha citato anche le "aggressioni militari in Iraq e Afghanistan" come fattori di questa strategia errata.
sono dei fascisti coerenti! Ucraina, Turchynov firma la legge sul giro di vite nell'amministrazione pubblica. [[ C'è SEMPRE, UNA STRADA CATTIVA, PER TUTTI GLI EVENTI CATTIVI, CHE STANNO ANDANDO IN UCRAINA! PUTIN NON HA BISOGNO DI SPUTARE SUI FASCISTI, MORIRANNO DI FAME DA SOLI, E FARANNO AFFODARE LA EUROPA! MA, ROTHSCHILD 322 E BUSH HANNO LA SOLUZIONE POLITICA ED ECONOMICA GUERRA MONDIALE NUCLEARE! ]] "
Le dichiarazioni di Poroshenko sulle riforme non sono una posizione dipendente" 19 27
L'Ucraina produce ogni giorno 40 veicoli blindati 18 53
Russia, a Pechora commemorato il fotoreporter Andrey Stenin ucciso in Ucraina 18 21
Il presidente del Parlamento dell'Ucraina (Verchovna Rada) Oleksandr Turchynov ha firmato la legge sull'epurazione dei dirigenti dell'amministrazione pubblica ed è pronto a trasmetterla al capo di Stato Petro Poroshenko per la firma. Il Parlamento ucraino aveva approvato il documento il 17 settembre nella seconda e ultima lettura.
Secondo il premier Yatsenyuk, la legge riguarda circa 1 milione di persone. Tra di loro figurano funzionari, dipendenti pubblici, agenti di polizia, tra cui l'intero consiglio dei ministri.
 http //italian.ruvr.ru/news/2014_09_25/Ucraina-Turchynov-firma-la-legge-sul-giro-di-vite-nellamministrazione-pubblica-2569/
Per la Russia è un'utopia l'adesione dell'Ucraina nella UE. La dichiarazione del presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko secondo cui il suo pacchetto di riforme "Strategia 2020" prepari il Paese a presentare domanda di adesione all'Unione europea nel 2020 è un'utopia, ritiene il vicepresidente della commissione Esteri del Consiglio della Federazione (Senato russo), e presidente della commissione sull'Ucraina Vladimir Djabarov.
"L'economia dell'Ucraina è in ferma, imperversano i problemi energetici e i debiti dell'Ucraina sono enormi. Nessuno sa che fine faccia il Paese tra 1 anno,"- ha detto Djabarov a RIA Novosti. Ha sottolineato come solo il passaggio dell'Ucraina agli standard europei, richieda decine di miliardi di euro.
 http //italian.ruvr.ru/news/2014_09_25/Per-la-Russia-e-unutopia-ladesione-dellUcraina-nella-UE-3722/
Nel corso di una conferenza stampa a Kiev, il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko ha dichiarato di "non aver mai avuto paura e temuto nulla."
Martedì scorso i media avevano riferito che il presidente russo Vladimir Putin avrebbe scritto una lettera al capo di Stato ucraino, in cui ricordava che Mosca intende limitare l'accesso dei prodotti ucraini al mercato russo, se Kiev attuerà l'accordo di associazione e di libero scambio con la UE.
Poroshenko ha raccontato ai giornalisti di non aver ricevuto alcuna lettera da Putin. Ha inoltre dichiarato di non temere le sanzioni di Mosca.
http //italian.ruvr.ru/news/2014_09_25/Poroshenko-dichiara-di-non-aver-ricevuto-alcuna-minaccia-da-Putin-3973/
[ Usa si dimette ministro giustizia Holder. L'annuncio del presidente Obama alle 22.30 ] Daniele Vero · Top Commentator · Milano A me sembra che Obama sia un Razzista all'incontrario cioè nei confronti dei bianchi...
 Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
 IL PENE ROTHSCHILD SPA USUROCRAZIA, SISTEMA MASSONICO, CORRUZIONE INTIMIDAZIONE, BILDENBERG, 322 NWO FMI, DELLE MAZZETTE, E DEI GIOCHI DI POTERE? AL BUOIO NON HA UN COLORE PER LA PELLE! non esiste più una vera moralità nel sistema massonico, perché i Rothschild farisei hanno ucciso le nazionalità, le identità, e i sistemi morli ed ideali di riferimento.. ecco perché, è stata colpita a morte, la civiltà ebraico-cristiana, dall'imperialismo massimalista GENDER! [ Usa si dimette ministro giustizia Holder. L'annuncio del presidente Obama alle 22.30
Re dell'Arabia Saudita Abdullah -- una persona umile, onesta, generosa, che, lui vorrebbe fare del bene a tutti, in questo pianeta, e lui potrebbe essere un gay, cristiano musulmano, bianco, nero, ecc.. di una qualsiasi religione, di un qualsiasi popolo ecc.. POI, PERò, NONOSTANTE IL SUO AMORE, QUESTA PERSONA, SI SENTE ODIATO, EMARGINATO, FERITO, RESPINTO, SOLTANTO PERCHé, LUI HA LA UNICA COLPA DI ESSERE un gay, cristiano musulmano, bianco, nero, ecc.. di una qualsiasi religione, di un qualsiasi popolo ecc.. ] ECCO PERCHé, TU HAI CONDANNATO LA LEGA ARABA AL GENOCIDIO, ADESSO TU LO SAI! [ Alaska trascrizioni processo Norimberga. Trovate in un baule a casa di una stenografa, andranno all'asta ] COME? ANCHE, I FARISEI TALMUD ILLUMINATI, ROTHSCHILD SPA FMI SONO COME TE? è VERO MA LORO SONO TROPPO POCHI, TROPPO PIù IPOCRITI DI TE, E TROPPO INVISIBILI SOPRATTUTTO!.. ORA, è IL TUO TEMPO, PER MORIRE!
Saudi Arabia's King Abdullah [[ Now, is your time to DIE! ]] a humble person, honest, generous, that he wants to do good to all, on this planet, and he CAN might be an gay, Christian Muslim, black, white, etc.. any religion, any people, etc.. THEN, however, DESPITE, all this, his/ her love, in him, THIS PERSON feels HATED, marginalized and hurt, REJECTED, simply because he HAS the ONLY FAULT to BE an gay, Christian Muslim, black, white, etc.. any religion, any people etc.. ] This Is Why, YOU HAVE The ARAB LEAGUE CONDEMNED, at The GENOCIDE, NOW YOU KNOW! [Alaska Nuremberg trial transcripts. Found in a trunk at home, by a stenographer will be auctioned] how? ALSO, THE PHARISEES TALMUD ILLUMINATI, ROTHSCHILDS SPA IMF they ara LIKE YOU? It's true BUT THEY are TOO FEW, too more HYPOCRITICAL, than you, and INVISIBLE TOO especially!.. Now is your time to DIE!
Saudi Arabia's King Abdullah [[ Now, is your time to DIE! ]] NON AVRESTI MAI DOVUTO DIRE "UNIUS REI HA UNA TASTIERA DA 400 EURO NELLE MANI, COSA LUI MI POTREBBE FARE?" perché, TU HAI PARLATO COME, UN INFEDELE EMPIO, CHE, lui NON HA FEDE IN DIO ONNIPOTENTE!
la politica degli USA, in Medio Oriente? è completamente fuori di ogni logica. come tanti bambini stupidi, mano nella mano, girano, IN TORNO, ad un grosso pene, chiamato shariah! MA, IL PROBLEMA è CHE, LORO I FARISEI BILDENBERG, LORO NON SONO STUPIDI, CI STANNO PREPARANDO LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE SOLTANTO ] Il cloro di armi chimiche ISIS, non smacchia le bugie di Kerry. ma, l’Iraq fa crollare il suo teorema. 25 settembre 2014. (Stefano Levoni) - C’è una notizia che in questi giorni non ha avuto grande spazio sui media italiani ed esteri. Una notizia che, diffusa in altre circostanze e tempi, da sola sarebbe stata sufficienti a scatenare un attacco, considerando i parametri utilizzati dagli Stati Uniti fino a oggi, contro la Siria e il presidente Bashar al Assad. La notizia è stata quasi sepolta da quella del giorno i raid aerei contro le postazioni dell’Isis in Siria in Iraq. Recenti indagini dell’Opac hanno infatti concluso che il cloro è stato usato «sistematicamente e ripetutamente» come arma in attacchi contro tre villaggi nel nord della Siria a inizio anno. Parliamo della zona sotto controllo dei terroristi dello Stato Islamico che in quell’area conquista giorno dopo giorno interi villaggi, molti dei quali sono sotto controllo dei gruppi di opposizione che convenzionalmente vengono chiamati ribelli (per distinguerli dai jihadisti dell’ISIS e del Fronte al Nusra). La notizia era troppo ghiotta per l’ineffabile segretario di Stato Usa, John Kerry, uno che in questi anni ha raccontato così tante menzogne in giro per il mondo che sarebbe difficile metterle una dietro l’altra senza farsi venire la nausea. Ad ogni modo Kerry, citando il rapporto, afferma che il responsabile di questi attacchi al cloro è “il regime di Assad”. Lo dicono i testimoni i quali affermano di aver visto l’uso di elicotteri che l’opposizione non possiede. Degli attacchi non c’è un solo video, neppure una foto. Sul posto non è intervenuta nessuna autorità indipendente capace di verificare questa notizia e a dare forza a un rapporto che si basa solo su testimoni ignoti.
Secondo l’Opac, i nuovi attacchi si sono verificati in agosto. Attacchi che, secondo i testimoni, sono simili a quelli in cui è stato confermato l’utilizzo del cloro. Questo almeno sostiene Kerry. Il tentativo del sottosegretario di Stato americano è chiaro bombardando l’ISIS in Siria, la Casa Bianca vuole trovare in tutti i modi un pretesto per attaccare anche il regime di Assad. Ritorna dunque lo spettro degli attacchi chimici in Siria e il responsabile, secondo l’Occidente, sarebbe sempre lo stesso il governo di Damasco.
Per rafforzare questa tesi, Kerry ha persino sostenuto che il presidente Assad ha fatto finta di distruggere l’intero arsenale chimico che aveva a disposizione, salvando una parte di sostanze, come il cloro, che successivamente avrebbe utilizzato contro il suo popolo. Puntuale come un orologio svizzero è arrivata la minaccia “Il regime di Assad deve sapere che dovrà risponderne davanti alla comunità internazionale”. Parole che però non hanno avuto un grande impatto mediatico e sono rimaste inascoltate anche dalla comunità internazionale. Nessuno deve aver detto a John Kerry che poco prima alcuni deputati iracheni della provincia di Al Anbar avevano rivelato che circa 300 soldati erano stati uccisi dai jihadisti dello Stato islamico, anche con l’uso di gas cloro, in un attacco contro la località di Saqlawiya, a nord di Falluja. Molti dei soldati sono morti per asfissia”, ha detto il deputato Ali al Bedairy. Il sottosegretario di Stato si è dimenticato di dire che la Siria ha smaltito tutte le sostanze che aveva sotto il suo controllo e che non ha potuto consegnare agli ispettori internazionali tutti quegli agenti chimici che nel frattempo erano passati nelle mani dei ribelli o dei gruppi jihadisti, ISIS in testa. Numerosi rapporti, mai citati da Kerry, hanno provato che i terroristi nel nord della Siria, oltre che in Iraq, sono in possesso da tempo di armi non convenzionali, sottratte, anche, al governo di Damasco. Altre armi di questo tipo, come il gas cloro, sono state acquistate attraverso numerosi canali di approvvigionamento che, portano alla Turchia, al Qatar e persino alla Cecenia. L’intelligence americana, come ha rivelato anche il giornalista investigativo Seymour Hersh, sa da tempo che i miliziani di al Nusra, sostenuti soprattutto dal governo di Ankara, ha prodotto armi chimiche da utilizzare in Siria. Tutte informazioni che la Casa Bianca conosce molto bene ma che non intende rivelare perché l’obiettivo ultimo del suo intervento in Siria rimane la caduta di Assad.
=====================
then, UN USA EU in these three years, it has funded and encouraged terrorists, in #Iraq and #Siria! ] NewYork dell #Onu Security Council unanimously adopts a resolution that prevents the flow of terrorists in #Iraq and #Siria

quindi, ONU USA UE in questi tre anni, lo ha permesso, finanziato ed incoraggiato! ] NewYork Consiglio di sicurezza dell #Onu adotta all'unanimità una risoluzione che impedisce il flusso di terroristi in #Iraq e #Siria
I have heard say to Matteo RENZI, to UN, who, the situation of the Caliphate and Ukraine, you can't deal with the dialogue, but only with a strong military action in war! i.e., Matteo RENZI, put on the same level, either ISIS Shariah, that, the sovereign people constitutionally organized of the Russian-speaking people! NOW YOU KNOW ALL, "YOU ARE ALL TO DIE IN A new NUCLEAR WORLD WAR!"