presidente siriano Bashar al Assad

è bene essere tecnicamente precisi, quando si fanno delle affermazioni di una certa importanza universale! Poiché gli Hacher della CIA mi hanno manipolato il "bios" di un computer, fino a indurlo a distruzione.. quindi io attivo sempre una password al "Bios" di ogni mio computer. la password di questo computer è alfa numerica (tutte lettere minuscole) "++++++++++++", mentre la passwor che hanno impostato gli angeli e che sblocca ugulmente il Bios è soltanto composta di lettere minuscole e maiuscole: "*********", e non vi è nessun punto di contatto o somiglinza tra queste due password totalmente diverse, e non è che, io voglio umiliare i Demoni Alieni OGM TALMUD Kabbalah agenda NWO, no! questa è la verità: "quei froci GENDER sodomitici di Farisei Rothschild contro natura, con la loro CIA NATO microchip, 666 SpA Bildenberg usurai regime: FED FMI? loro non sono capaci di fare queste cose!"

Hei, VOI ROTHSCHILD Bush Hillay Clinton 22 Kerry, tutti 666 perfettammente completi di teschiio con tutte le ossa SpA FMI NWO Califfato shariah  ] PERCHÉ, voi NON MI MANDATE UN ALIENO OGM demone, questa notte PER FARMI FARE UN BOCCHINO?

NIGERIA [[ persecute church x christian martyr ]] Nigeria: Pray for Esther who managed to escape from Boko Haram
Esther* was among the girls abducted by Boko Haram from the Chibok State Secondary School, Nigeria, ...
07-09-2016 UZBEKISTAN
Uzbekistan: The president of Uzbekistan has passed away
The president of Uzbekistan, Islom Karimov, has died at the age of 78. The news of his passing has ...
01-09-2016 NIGERIA
Nigeria: A Nigerian student’s merciful act, met with violence
Tajudeen did not anticipate that his help to a fellow student would lead to eight people being ...
25-08-2016 SUDAN
Sudan: Seven charges against Sudanese pastors unlawfully detained for months
After eight months of legal limbo, Sudan finally accused pastors Hassan and Kuwa of at least seven ...
18-08-2016 LIBYA
Libya: One of the most dangerous places in the world to be a Christian
The ongoing anarchy in Libya makes it “one of the most dangerous places in the world to be a ...
11-08-2016 COLOMBIA
Colombia: After the peace deal, who inherits FARC’s criminal economies?
Whilst a historic ceasefire deal has been signed between the Colombian government and Colombia’s ...
20-07-2016 IRAN
Iran: Amin Khaki freed
Friends of Amin Khaki are delighted that Amin has been released from Ahvaz Prison, Iran. https://www.opendoors.org.za/eng/persecuted_christians/news_persecuted_church/

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/09/22/turchia-785-cacciati-da-ministero_9f76ff42-6c15-4194-9074-1838aeb80237.html ] [ è la islamizzazione nazista della NATO, genocidaia Ummah Meccha Kaaba, la negazione di ogni diritto umano con la complicità di ONU sharia spa FMI NWO ] LA LAICITÀ DELLA LEGA ARABA È SCESA ALL'INFERNO INSIEME AI FARISEI ANGLO-AMERICANI! [ Il ministro del Lavoro turco ha reso noto di aver licenziato 785 dipendenti, accusati di legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen. Nelle purghe avviate dopo il fallito colpo di stato del 15 luglio in Turchia, sono oltre 100 mila le persone arrestate e cacciate o sospese dalle pubbliche amministrazioni.
=========== 30 ufficiali dei servizi segreti israeliani, eliminati da un attacco missilistico russo su Aleppo [ perché non ne parla nessuno? ] SETTEMBRE 21, 2016 FNA 21 settembre 20161471685538-1143302Le navi da guerra russe di stanza al largo della Siria hanno colpito e distrutto un centro di operazioni militari, uccidendo venti/trenta ufficiali dei servizi segreti israeliani e occidentali. “Le navi da guerra russe hanno sparato 3 missili Kalibr sul centro di coordinamento operativo degli ufficiali stranieri nella regione di Dar al-Iza, ad ovest di Aleppo presso il jabal Saman, eliminando 30 ufficiali israeliani e occidentali“, afferma l’agenzia Sputnik citando fonti militari di Aleppo. Il centro operativo era situato nell’ovest della provincia di Aleppo, sul monte Saman, in vecchie cave. La regione si trova su una catena montuosa.
Diversi ufficiali di Stati Uniti, Turchia, Arabia Saudita, Qatar e Regno Unito sono stati eliminati assieme ad ufficiali israeliani. Tali ufficiali, eliminati nel centro operativo di Aleppo, dirigevano gli attacchi dei terroristi su Aleppo e Idlib. Ai primi di settembre, le unità dell’Esercito arabo siriano avevano lanciato un attacco preventivo sui terroristi del cosiddetto centro operativo di Aleppo, mentre di radunavano presso la strada di al-Qastal e le aziende agricole Malah, nelle zone settentrionali di Aleppo, sventando il tentativo di attaccare le vie di rifornimento della regione, secondo una fonte. La fonte aveva anche detto che le unità di artiglieria dell’Esercito arabo siriano attaccavano i raduni dei terroristi presso Zahra Abdurabah, Qafr Hamra e Huraytyn, eliminando decine di terroristi. Inoltre, l’Aeronautica siriana attaccava le vie di rifornimento a nord di Aleppo, verso Hayan e Adnan, così come le vie di approvvigionamento ad ovest e a nord di Aleppo, distruggendo convogli dei terroristi presso al-Aratab, Urum Qubra e Mara al-Artiq, sventando il piano dei terroristi e costringendoli a fuggire verso i confini turchi.
Fonti informate dei media avevano reso noto in precedenza che l’Esercito arabo siriano continuava ad avanzare a sud di Aleppo, liberando diverse aree strategiche nella città di Qan Tuman. “Numerosi grandi depositi di Qan Tuman sono ora sotto il controllo dell’Esercito arabo siriano“, riferivano i media arabi citando una fonte anonima informata. La fonte osservava che l’Aeronautica e le unità di artiglieria dell’Esercito arabo siriani avevano anche bombardato i centri di raduno e le fortificazioni dei terroristi di Qan Tuman. https://aurorasito.wordpress.com/2016/09/21/30-ufficiali-dei-servizi-segreti-israeliani-eliminati-da-un-attacco-missilistico-russo-su-aleppo/


Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] [ Juncker BILDENBER SATANA è il MASSONE! ha detto: "stop a rifiuto musulmani!" "Necessaria ripartizione oppure più contributo a difesa frontiera" .. ma, TUTTO QUELLO CHE È BUONO, potrebbe essere nell'ISLAM, se la LEGA ARABA condanna la sharia, cioè, il genocidio senza reciprocità della SHARIAH , ecco perché, oggi, tutto quello che appaartiene ai mussulmani è terribilmente minaccioso, anche le cose più semplici e innocenti sono trasformate in una minaccia oggi!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/09/22/juncker-stop-a-rifiuto-musulmani_8a62b76b-1157-4f38-8188-27e2e0ea8cdd.html
Chi guida la guerra alla Siria, CIA o Turchia? https://aurorasito.wordpress.com/2016/08/10/chi-guida-la-guerra-alla-siria-cia-o-turchia/ AGOSTO 10, 2016 Moon of Alabama, 9 agosto 20160369ec165684a819da32d29555fbe3ebAlcuni rapporti sull’ultimo assalto di al-Qaida su Aleppo suggeriscono un ruolo di primo piano della Turchia in tale operazione. Ciò contraddice l’analisi di un cambio della politica estera turca che si orienta esclusivamente da occidente ad oriente. Un tale cambio implica un meno intenso impegno turco in Siria. I precedenti articoli di Economist e Financial Times indicavano un ruolo meno attivo della Turchia in Siria. Ma un nuovo articolo del Financial Times sottolinea il ruolo della Turchia nel rifornire ed addestrare i vari gruppi, in particolare al-Qaida, riducendo al minimo il coinvolgimento degli Stati Uniti: “L’offensiva contro le truppe del Presidente Bashar al-Assad potrebbe aver avuto maggiore aiuto estero di quanto sembri: attivisti e ribelli dicono che le forze di opposizione ricevevano nuove armi, denaro e altri rifornimenti, prima e durante i combattimenti. Al confine ieri abbiamo contato decine di camion che trasportavano armi“, ha detto un attivista siriano, che passavano tra Siria e Turchia. “Accade tutti i giorni da settimane… armi, artiglieria, non parliamo solo di alcuni proiettili o fucili”. Altri due ribelli che, come tutti gli intervistati, hanno chiesto di non essere identificati per la sensibilità dell’oggetto, descrivevano come denaro e rifornimenti transitavano da settimane. Appena dieci giorni prima il FT citava i ribelli siriani dire “la Turchia era inattiva mentre i ribelli lottano“. The Economist ha detto che la Turchia ora “chiude periodicamente il valico di frontiera di Bab al-Hawa“. Nel nuovo articolo si afferma che la Turchia è il cardine logistico dell’attacco su Aleppo; che l’attacco è stato pianificato ad Ankara e che i gruppi al-Qaida/a-Nusra sono stati probabilmente addestrati dai militari turchi. Inoltre, sostiene che i massicci rifornimenti dalla Turchia si sono intensificati negli ultimi giorni, mentre erano limitati nei mesi precedenti. Ahrar al-Sham, simile ai taliban, il gruppo terroristico supportato dagli USA in Siria, riceve improvvisamente vasti aiuti dai turchi. Queste notizie non s’incastrano. Secondo esse la Turchia o si ritira dalla guerra alla Siria o l’intensifica. Com’è? L’8 agosto il Presidente russo Putin incontrava il Presidente iraniano Rouhani in Azerbaigian. Il 9 il presidente turco Erdogan incontrava Putin a San Pietroburgo. In un’intervista alla TASS che accompagnava la riunione, Erdogan parlava delle nuove relazioni con la Russia, ma ancora insistendo sul fatto che “Assad deve andarsene” a qualsiasi costo. Diceva anche che al-Qaida, alias Jabhat al-Nusra, a suo avviso non è un’organizzazione terroristica, perché a volte combatte lo Stato islamico. Questo è coerente con il sostegno di Stati Uniti ed Israele ad al-Qaida in Siria. In risposta alle spacconate turche Putin inviava l’accordo per la base aerea russa permanente in Siria per la ratifica al parlamento russo. Il messaggio alla Turchia è che la Russia non lascerà la scena e vi resterà. L’incontro, in un modo o nell’altro, imposta nuove direzioni politiche nella guerra alla Siria. La cooperazione turco-russa s’intensificherà e la guerra finirà, o il conflitto s’intensificherà ulteriormente con il rinnovato impegno russo.
L’articolo del FT che enfatizza molto la massiccia logistica dalla Turchia (che può o non può esserci) è stato probabilmente pubblicato per indicare che la Turchia ha un ruolo più “filo-occidentale” di quanto non appaia attualmente. Ciò limiterebbe le manovre di Erdogan a San Pietroburgo. Ma è davvero plausibile che la Turchia, dopo il recente tentato golpe sanguinoso degli Stati Uniti, abbia intensificato il sostegno alla CIA, anche se ciò danneggerà le nuove relazioni con Russia e Iran? Se il recente articolo del FT enfatizza il ruolo della Turchia, viene minimizzato quello degli Stati Uniti: “Gli statunitensi, naturalmente, sapevano cosa succedeva. L’hanno ignorato per mettere pressione su Russia e Iran”, ha detto un diplomatico occidentale a contatto con l’opposizione. Possiamo essere certi che la CIA faccia molto più che ignorare i rifornimenti di armi o guardare. Le migliaia di tonnellate di armi che raggiungono al-Qaida e altri terroristi sono state trasportate dalla Bulgaria su navi noleggiate degli Stati Uniti. I MANPADs recentemente consegnati all’equivalente dei taliban in Siria, Ahrar al-Sham, certamente sono passati per le mani degli Stati Uniti. Il FT cita anche il 1° agosto come ultimatum di Kerry, che crediamo segnasse la data fissata dagli Stati Uniti per l’attacco su Aleppo pianificato da tempo, e il nuovo assedio a 1,2-1,5 milioni di civili sul lato governativo della città. Un recente articolo del New York Times (in cui il giornale per la prima volta ammette l’intenso e vecchio coinvolgimento della CIA in Siria) sottolinea il ruolo operativo centrale delle attività degli Stati Uniti nella guerra contro la Siria: “Da diversi anni la CIA si è unita ai servizi di spionaggio di diversi Paesi arabi per armare e addestrare i ribelli nelle basi in Giordania e Qatar, con i sauditi che finanziavano gran parte dell’operazione”. Sia la Turchia (secondo il FT) che la CIA (secondo il NYT), ne sono a capo. Tale contraddizione si aggiunge ad altre accuse sul responsabile ultimo e colpevole delle operazioni anti-siriane. Un esempio: l’esercito turco ha recentemente “salvato” una spia della CIA ferita nel nord della regione di Lataqia in Siria. Gli USA inviarono elicotteri per salvarla. La spia si è scoperta essere la giornalista Lindsey Snell che lavorava su un articolo per al-Nusra per l’agenzia di facciata dell’intelligence Vocativ. Era stata incarcerata per aver attraversato illegalmente il confine. E’ un altro gioco o un reale disaccordo? Può darsi che la cooperazione turco-statunitense sulla Siria, nonostante il tentato colpo di Stato, sia ancora eccellente. Ciò implicherebbe che il relativo conflitto inscenato nel mondo delle spie e nei media sia orchestrato per confondere la Siria e i suoi alleati. Ma tali conflitti potrebbero anche indicare lotte reali dietro le quinte. Altre lotte su chi sarà impelagato con gli infanticidi di al-Qaida in Siria e altri “ribelli” probabilmente sono imminenti.

BEIRUT, 22 SET - In un'intervista all'agenzia Ap, il presidente siriano Bashar al Assad ha accusato oggi gli Usa di essere responsabili per il fallimento del cessate il fuoco e ha affermato che l'attacco ad una base siriana compiuto sabato a Deyr az Zor da aerei della Coalizione internazionale a guida americana è stato "sicuramente intenzionale". Assad è tornato a negare che aerei siriani e russi abbiano bombardato un convoglio umanitario vicino ad Aleppo in cui 21 persone sono rimaste uccise martedì sera. Assad ha anche detto di ritenere che la guerra "si trascinerà" ancora per un periodo indefinito di tempo, addossandone la responsabilità ai Paesi che appoggiano i ribelli. "Essendoci molti fattori esterni che non si controllano, si trascinerà ancora, e nessuno a questo mondo può dire per quanto", ha affermato Assad. Il presidente si è dichiarato convinto che i milioni di siriani fuggiti dal Paese torneranno entro pochi mesi se gli Usa, l'Arabia Saudita, la Turchia e il Qatar smetteranno di sostenere gli insorti.



Le ragioni del presunto errore degli Stati Uniti a Dayr al-Zur
30 ufficiali dei servizi segreti israeliani, eliminati da un attacco missilistico russo su Aleppo
L’uomo che sabotò l’industria aeronautica sovietica, e l’USAF
Il macabro gioco delle fosse comuni: il Caso di Kirov. Prove tecniche di rinnovato anti-sovietismo?
15 nuovi F-35A messi a terra perché difettosi






Link
21.st Century Wire
38 North
Accademia dei problemi geopolitici
Activist Post
Aelita
al-Monitor
Alawata
Altermainstream Info
Análisis Militares
Andrej Fursov
Anna
Anteo Edizioni
Antiwar
Arret sur Info
Asia Times
Asian Defence
Aurora
Bastion
BNB
Byebye Uncle Sam
Cassad
Centro Studi Eurasia Mediterraneo
China Defense
Chroniques du Grand Jeu
Chuck Spinney
Comaguer
Constantine Report
Counterpunch
Covert Geopolitics
CP Eurasia
CyberBerkut
Dance With Bears
DCLeaks
Defence Russia
Dimpe News
DNI
Eurasia Daily
Eurasia Expert
Eurasian Defence
Fascinant Japon
FDRA
France-Irak Actualité
Geopolitika
Georges Stanechy
Global Affairs
Global Research
Global Times
Global Times
Gordon Hahn
Gpolit
Great Game India
Histoire et Societé
ICH
In Defense of Communism
Institute for Strategic Studies and Predictions
Intrigo contro la Siria
Iran-interlink
KPRF
Kremlin
Kursk 1943
La Grande Muraglia
Land Destroyer
Left Hook
Libia: campo di battaglia tra Occidente ed Eurasia
Libyan Civil War
Mehr News
MilitaryTech Cooperations
Moon of Alabama
Naked Capitalism
National Interest
New Cold War
New Eastern Outlook
News Front
Novorossia Today
Nsnbc International
Off Guardian
Opinione Pubblica
Oriental Review
Orientalist
Palaestina Felix
Peacekeeper
Phase Zero
PressTV
Progresismo Humano
QATAR. L’assolutismo del XXI secolo
Radio Italia – IRIB
RATS SCO
RBTH
Red Star over Donbass
Reseau International
RIAC
RISS
Rostislav Ishenko
Russie Politics
SANA
Sic Semper Tyrannis
Sito Aurora
Slavyangrad
Slobodan Milosevic
Songun
SourceWatch
South Front
Sputnik News – Military
Strategic Study India
Strogo Sekretno
Svobodnaja Pressa
Syrian Perspective
Tehran Times
Tekmor Monitor
The China Analyst
The Duran
The Intercept
The New Atlas
The New Great Game
Tom Dispatch
Tunisie Secret
Uprooted Palestinians
Voltairenet
VPK
Wayne Madsen Report
Wikispooks
WSWS
Zero Hedge